Guarigione Naturale e Facile con il Tuo Biotipo

Biotipi Oberahmmer disposti ad onda, copertina del libro guarigione naturale con i 4 biotipi OberhammerStai per abbandonare tutte le convinzioni limitanti sulla tua salute che per anni ti hanno ostacolato come una ragnatela nel guarire in modo naturale e facile. Scoprirai il metodo Biotipi Oberhammer che ti salverà dalle acque gelide di una guarigione faticosa e piena di sacrifici per approdare al porto sicuro di un metodo di benessere facile e personalizzato

 

  • Vuoi imparare a depurare il tuo organismo in modo naturale e con poca fatica?
  • Vuoi conoscere un metodo per affrontare quei piccoli ma fastidiosissimi o imbarazzanti disturbi quotidiani in modo naturale ma senza sottoporti a diete drastiche o a rimedi strani?
  • Stai cercando un aiuto risolutivo per combattere la malattia alla radice?
  • Vuoi avere un corpo più forte e reattivo a qualsiasi malattia o disturbo e con più energia?

Bene, in questo articolo posso spiegarti come fare. C’è un vero e proprio metodo che come naturopata ho ideato che può aiutarti a raggiungere i risultati che ti ho appena promesso.
Però, prima di proseguire nella lettura, voglio che tu risponda alle domande che trovi qui sotto. E’ importante, ti chiedo di farlo con attenzione.

Questo articolo è per te solo se

Il metodo che stai per conoscere ti è utile SOLO se ti capita di esclamare una di queste frasi.

  • Sono stanco di fare fatica per stare meglio!
  • Non voglio più diete drastiche, utilizzare rimedi complicati o sforzarmi a mangiare cose che non mi piacciono!
  • Ho provato tante soluzioni ma il mio problema sembra non voler passare!
  • Il mese scorso il mio disturbo sembrava in via di guarigione, invece è ritornato più di prima!
  • Perché devo faticare molto più degli altri e se mangio qualcosa in più sto subito male, o ingrasso facilmente mandando all’aria i risultati raggiunti?
  • Con tutti i programmi iniziati e poi abbandonati non penso ci sia più niente che io possa applicare con successo!
  • Ho le idee sempre più confuse su cosa mi fa bene e mi fa male.
  • Voglio godermi la salute guarendo in modo facile, ma lo voglio fare con rimedi naturali!

Se ti capita di esclamare anche solo una di queste frasi, ti do una buona notizia: sei nel posto giusto!

Una cosa però è bene che tu sappia subito: se ti è capitato di dire anche solo una di quelle frasi, non è colpa tua.

È colpa dei programmi che hai scelto. Hanno lavorato contro di te e non a tuo favore. Ti hanno costretto a faticare senza ottenere i risultati apprezzabili per una causa molto semplice: non erano adatti a te.

Ecco cosa puoi ottenere

In questo articolo ti voglio illustrare come, in modo del tutto naturale, puoi ottenere questi risultati:

  • DEPURARE IL TUO CORPO IN MODO FACILE E SENZA SACRIFICI
    • Quando depuri l’organismo elimini il senso di pesantezza e congestione e ti senti leggero e sano.
  • AFFRONTARE QUEI DISTURBI QUOTIDIANI CHE SONO PICCOLI MA MOLTO FASTIDIOSI E IMBARAZZANTI QUALI:
    • l’alito cattivo che ti imbarazza quando sei vicino alle persone;
    • la pelle con i brufoli o le imperfezioni che non ti fa mai sentire a posto e peggiora l’estetica del tuo viso;
    • la digestione difficile che ti fa sentire appesantito e congestionato;
    • la pancia gonfia che ti costringe a slacciarti i pantaloni per la pressione;
    • il sonno di cattiva qualità che ti porta a svegliarti di notte oppure, anche se hai dormito, a svegliarti con poca energia;
    • le gambe gonfie che ti fanno sentire verso sera stretti i pantaloni che al mattino andavano bene;
    • il cattivo odore corporeo che non ti fa sentire mai veramente a posto;
    • le evacuazioni maleodoranti che ti portano ad aprire subito la finestra o a spruzzare deodoranti (se non lo sapessi, se l’intestino è sano dovrebbero essere quasi inodori);
    • una fame che ti perseguita e che non ti fa mai sentire sazio;
    • un’implacabile voglia di dolci che non riesci a trattenere e ti porta ad accumulare chili;
    • la stanchezza che non ti fa sentire più l’energia di prima;
    • i nervi a fior di pelle che ti fanno vivere con ansia anche i piccoli contrattempi quotidiani;
    • i capelli spenti e opachi che non reagiscono a nessun tipo di trattamento;
    • la sensazione di avere la testa pesante e di far fatica a concentrarti che ti fa sentire “da meno” rispetto agli altri;
    • la sensazione di bocca impastata o di cattivo sapore in bocca che ti infastidisce;
    • la cellulite che peggiora e che ti imbarazza quando è ora di mettere il costume;

Ecco, tutti questi piccoli ma fastidiosissimi disturbi non ti permettono di goderti la vita come meriti;

  • CONOSCERE UN SUPPORTO FONDAMENTALE PER COMBATTERE LA MALATTIA CON POCA FATICA
    • Rafforzando il tuo corpo aumenti incredibilmente la reattività e la capacità di guarire.
    • Anche il sistema immunitario viene rafforzato e diventa il tuo migliore alleato per combattere la malattia.

Tutto questo puoi ottenerlo senza soluzioni drastiche o chimiche.

Ma in modo naturale e facile.

Perché mi permetto di dirti questo? Te lo spiego in poche righe.

Sono Simona Oberhammer, conosciuta come la naturopata più famosa d’Italia perché ho ideato vari metodi sul benessere e pubblicato libri best seller tradotti in più lingue. Mi sono specializzata internazionalmente in naturopatia, una scienza che affronta la malattia esclusivamente con metodiche naturali. In questa pagina troverai il distillato di oltre 23 anni di ricerche, studi e sperimentazioni fatte in 4 continenti e otterrai una scorciatoia per raggiungere una guarigione naturale, facile e senza sforzo. Grazie ai risultati che migliaia di persone hanno avuto con questo metodo, Mondadori mi ha chiesto di scrivere un libro a riguardo. Il suo titolo è “Guarigione naturale con i 4 Biotipi Oberhammer”.

Ma prima forse hai una domanda: «Guarigione da quali malattie?»

Ti rispondo subito. Ecco i problemi che posso aiutarti ad affrontare (clicca sulla parte del corpo interessata per scoprire se il tuo disturbo rientra in questo elenco):


Digestione

Nutrizione

Intestino

Fegato e cistifellea

Reni e vie urinarie

Cuore e circolazione

Sangue, alterazioni

Pelle, capelli, unghie

Ossa, articolazioni, muscoli

Apparato respiratorio

Apparato ginecologico

Ciclo mestruale

Occhi e bocca

Peso e cellulite

Sistema nervoso

Livello energetico

Altro

Quando la situazione peggiora senza che tu te ne accorga

Tossine accumulate peggiornano la situazione di una donna pensierosa seduta sul letto

Spesso nei commenti ad alcuni miei articoli del blog trovo commenti del tipo:

  • “Ho bruciore agli occhi. è fastidioso, ci convivo da anni!”
  • “Ormai mi sono abituata alla mia pancia sempre gonfia”
  • “Qualsiasi cosa mangio ingrasso”
  • “Al mattino mi sveglio con l’alito sempre pesante”
  • “Le mie gambe alla sera sono molto più gonfie che al mattino”
  • “La mia pelle certi giorni si riempie di brufoli e anche quando non li ha è opaca e spenta”.

Questi sono alcuni esempi ma ci sono migliaia di persone che mi scrivono dicendo di avere piccoli disturbi che non affrontano perché il fastidio non è ancora insopportabile. Però voglio ricordarti una cosa molto semplice ma che in pochi sanno.

Il “banale disturbo”, se tralasciato, spesso è l’anticamera di qualcosa che può diventare più grave o esteso. Una pancia gonfia non curata può portare a uno stato infiammatorio cronico dell’intestino, un’alitosi trascurata può peggiorare un problema digestivo che si acuisce di giorno in giorno, le gambe gonfie possono causare antiestetiche venuzze rosse, varici fino a seri problemi circolatori.
Quello che inizialmente potresti valutare come un disturbo trascurabile, peggiorando può darti disagi molto più grandi.
Spesso chi non affronta questi piccoli disturbi usa la scusa del “non ho tempo”, ma ti posso garantire che il tempo che si perde quando il disturbo diventa grave è 10 volte superiore a quello speso per risolverlo nella sua fase iniziale.

Inoltre un disturbo che si trasforma in vera e propria malattia spesso incide sui familiari che devono dare assistenza. In questo modo, oltre a spendere il tuo tempo per curarti, rubi anche il loro, perdendo magari anche la tua autonomia.
Quando si è ammalati, inoltre, vivi peggio perché si diventa nervosi o assenti deteriorando i rapporti con i famigliari che potrebbero non comprendere le necessità di chi sta male. Inoltre qualsiasi piacere della vita perde di intensità.

Quindi occuparsi da subito dei piccoli disturbi è una strategia davvero vincente: risparmi tempo e soldi e godi maggiormente della vita.
Come naturopata spiego sempre che i disturbi, piccoli o gravi, purtroppo sono dietro l’angolo un po’ per tutti. La nostra vita frenetica, l’inquinamento, uno stile di vita talvolta non sano, lo stress sono la causa di tanti problemi. Ma prima di tutto voglio ricordarti una cosa.

Tu meriti di star bene.

Meriti di vivere in un corpo sano, che ti faccia sentire forte e sicuro, libero di fare programmi senza l’impedimento dalla malattia, di gioire con le persone che ami senza essere accompagnato dai dolori, sentirti a tuo agio senza l’imbarazzo che certi disturbi creano, usare tempo e soldi per far ciò che ti piace e non per star dietro ai tuoi problemi di salute.

Non credere a chi ti vuole convincere del contrario.
Posso assicurarti che ci sono soluzioni naturali e facili che lavoreranno per te.

Come è possibile risolvere questi disturbi in modo naturale e facile ma soprattutto personalizzato?

Mi sono fatta per la prima volta questa domanda, durante un aggiornamento in nutrizione presso la Bastyr University di Seattle (U.S.A). Già da anni avevo creato e sperimentato il mio metodo di salute naturale ma mancava ancora una parte molto importante: la facilità e la rapidità.
Penso infatti che la vita sia fatta per realizzare i progetti che ci appassionano e per goderci momenti unici di serenità con familiari e amici.
Non è giusto trascorrere gran parte della nostra vita in condizioni di disagio costretti a convivere con i piccoli ma fastidiosi disturbi quotidiani o nel tentativo di risolvere una malattia.
Proprio per questo motivo sono convinta che la guarigione non sia l’unica meta. La meta è si guarire ma in modo naturale, facile e veloce. Cioè senza troppa fatica e restrizioni.

So già che stai scalpitando per sapere come ho risolto il problema della facilità e velocità e nelle prossime righe te lo dirò. Prima però devi assolutamente cancellare dalla mente alcuni concetti limitanti per fare spazio a una nuova idea di salute che imparerai. Come con una lavagna, devi cancellare le righe dei falsi miti che ti sono stati insegnati in questi anni per scrivere una storia completamente nuova.

Falsi miti che invadono il mondo la fuori e che ti impediscono di guarire

«Ma Simona, io non ho nessun mito in testa!»
Ce l’hai, ce l’hai, sono stati così capaci di inculcarceli che neanche ce ne accorgiamo. Eccoti la prova.

Pensi anche tu che sia impossibile ottenere una guarigione naturale ma anche facile e senza sforzi, cioè senza diete e rimedi drastici, che ti faccia ottenere i risultati sperati?

Posso immaginare già la tua faccia! Capisco molto bene le tue perplessità. Probabilmente sei anche tu, come lo sono stata io in passato, vittima di falsi miti. Che sono da sfatare. Infatti ti dico subito che:

  • non è vero che più la medicina è amara e più fa bene;
  • non è vero che per essere in salute bisogna privarsi dei piaceri della vita;
  • non è vero che per ottenere risultati nella guarigione bisogna faticare molto.

Comincio proprio così: sfatando le idee errate che troppe persone hanno nella testa. Non so se per te è così, ma io ho avuto queste convinzioni nella mente come un chiodo conficcato in un muro di cemento. E ho dovuto faticare molto per arrivare a capire che c’è un’altra strada. E trovare le soluzioni per percorrerla.
Per te invece la ricerca di questa nuova strada è finita proprio trovandoti in questa pagina!

Ecco infatti…

Le strategie per ottenere una guarigione naturale e facile

Senza alcun indugio ti voglio presentare le 4 le soluzioni fondamentali su cui si basa il mio metodo.

  • STRATEGIA NUMERO 1
    Smettere di usare rimedi generici ma scoprire qual è il tuo biotipo, ovvero la tua tipologia fisica e psichica, per ottenere un programma personalizzato

    Più precisamente ti insegnerò a scoprire il tuo “biotipo Oberhammer” in base al mio metodo che si fonda sul dare risultati in modo naturale e contemporaneamente facile;
  • STRATEGIA NUMERO 2
    Depurare il tuo corpo dalle tossine
    che lo affaticano e rallentano o impediscono la guarigione
    Le tossine in naturopatia sono scorie che può produrre il tuo corpo ma che possono anche provenire dall’esterno; sono causa o concausa di molti dei disturbi che spesso coinvolgono l’intero organismo.
    Ogni biotipo sviluppa più facilmente certe scorie piuttosto che altre. Con la depurazione secondo la tua tipologia ottieni risultati veloci, duraturi, senza ricorrere a diete drastiche o rimedi che ti costringono a cambiare le tue abitudini.
  • STRATEGIA NUMERO 3
    Poco ma ottimo
    Se vuoi ottenere molto, anzi moltissimo, devi fare poche cose ma quelle giuste. E’ una regola fondamentale del mio metodo. Il grande sforzo che ho affrontato come professionista – e ho impiegato 23 anni di studi, viaggi e ricerche – è stato selezionare solo le tecniche più efficaci, veloci e facili. Le ho definite “tecniche 10 e lode”. E poi le ho elaborate in un programma in base al biotipo, personalizzandole a massimo.
  • STRATEGIA NUMERO 4
    Il tempio del benessere
    è lo schema dentro al quale trovi i rimedi e le tecniche su misura per te, per stare bene e cominciare il processo di guarigione. è formato da tre pilastri fondamentali:

    • alimentazione per il tuo biotipo
    • rimedi naturali per il tuo biotipo
    • stile di vita per il tuo biotipo

Molto bello Simona, come comincio?
Prima di tutto voglio spiegarti meglio cosa sono i biotipi. Leggi con attenzione: qui c’è il primo segreto per ottenere risultati in modo naturale ma faticando poco. Senza sprecare il proprio tempo percorrendo strade inutili, o ancora peggio dannose.

Se vuoi la guarigione naturale e facile non puoi escludere il tuo biotipo

Principi del biotipo

Il biotipo è l’impronta con la quale nasciamo, la tipologia corporea e psichica che delinea le tendenze innate che caratterizzano il nostro organismo. Non riguarda solo l’aspetto fisico (magro, grasso, alto, basso eccetera), ma è anche alla base:

  • del comportamento alimentare;
  • del rapporto con il cibo;
  • delle capacità di digestione e assimilazione;
  • del tipo di reazione allo stress;
  • del modo che ciascuno ha di rispondere a trattamenti di guarigione o a programmi dimagranti;
  • della diversa produzione di tossine e di scorie che intasano il corpo e rallentano la guarigione.

Per comprendere il grandissimo aiuto che puoi ottenere con la scoperta del tuo biotipo fai questo piccolo esercizio. Puoi farlo mentre sei al supermercato per la spesa o intanto che passeggi nelle vie della tua città. Prova a osservare il viso, il corpo, il modo di camminare delle persone attorno a te.

Cosa c’è da notare?

Vedrai corpi esili e longilinei e corpi massicci con ossatura e muscoli ben sviluppati, volti allungati e delicati e volti decisi con la mascella squadrata. C'è chi cammina veloce anche se ha poca fretta e chi cammina lentamente anche se è in ritardo. E ancora chi parla mantenendo un tono di voce sempre concitato e chi si esprime a bassa voce anche se è arrabbiato. Vedrai donne con i fianchi abbondanti e altre con i fianchi stretti, uomini con il torace ben sviluppato e altri con il torace piccolo.

Tra le persone esistono molte differenze, non solo etniche ma anche per quanto riguarda la struttura corporea, mentale, metabolica e di accumulo di tossine e scorie. Tutti i giorni ci confrontiamo con queste differenze – al lavoro, in palestra, al supermercato, in famiglia – però spesso non realizziamo un concetto fondamentale.

Se le persone sono così diverse tra loro, anche ciò che fa loro bene o male lo è. Così come è diverso ciò che permette loro di ottenere risultati significativi.

È vero che esistono delle regole generali di salute e benessere, ma, se vuoi ottenere la guarigione naturale e contemporaneamente facile, è fondamentale conoscere le differenze. Un programma di salute, una dieta, un rimedio naturale, un consiglio di stile di vita, un percorso depurativo elaborato in base alle caratteristiche personali permette di ottenere risultati davvero sorprendenti. E di evitare ogni controindicazione.

Se non conosci queste differenze continuerai a perdere tempo e soldi

Eppure questo concetto, seppur semplice, non viene quasi mai spiegato. I consigli che vengono dati nei libri, sulle riviste o nei video sono generici, rivolti a tutti indistintamente. E portano a grandi errori.

Quello che va bene per un biotipo può essere sbagliato per un altro

Arianna mangia grandi ciotole di insalata e si sente bene, Elisa ama le megainsalate, però racconta che non ne può più della pancia gonfia, tanto che le chiedono di continuo se è incinta.

Anna assume integratori al caffè verde per il peso e questo la aiuta, Marina ha provato a utilizzare lo stesso prodotto ma l’aveva resa così agitata che la fame nervosa è aumentata.

Nicola ha scelto una dieta con pochissime proteine animali e si sente forte ed energico, Maurizio dopo aver portato avanti una simile dieta ha perso massa muscolare e ha assunto un aspetto debilitato.

Per alcuni mangiare megainsalate può essere benefico, per altri deleterio. Per alcuni assumere integratori a base di caffè verde per dimagrire può aiutare, per altri peggiora la situazione. Per alcuni evitare le proteine animali crea un miglioramento della salute, per altri un deperimento.

Questa è la realtà con la quale molte persone si scontrano: si impegnano per ottenere risultati e spesso accade il contrario. Ma devi tenere presente che non è colpa tua.

Se è capitato anche a te di seguire un programma e non avere benefici in cambio, o di faticare molto per ottenere poco, non ne sei responsabile: non è colpa tua semplicemente perché nessuno ti ha spiegato come fare. La maggior parte dei programmi sbaglia perché fornisce un metodo dove è la persona che deve adattarsi al sistema, anziché il sistema alla persona.

È quello che è successo a Mirco. Mi ha scritto: «Sono disperato, ho un tale prurito alla pelle che non so più come fare. Ho provato ogni cosa, creme, pomate, cortisone, e tutto rimane come prima». Ho scoperto che Mirco faceva uso di molto peperoncino, «per la pressione, mi hanno detto». Questo cibo, però, per il suo biotipo era assolutamente controindicato. Non era colpa di Mirco se il prurito non passava: aveva ricevuto tanti consigli, e nessuno con l’attenzione alla sua tipologia. Dopo aver eliminato il peperoncino e aver seguito le strategie per il suo biotipo non soffrì più di quel problema.

Non è giusto quindi che tu debba combattere dei disturbi senza risultati. Non ne sei nemmeno responsabile. Imparando il metodo ti accorgerai che è facilmente evitabile e che con i Biotipi Oberhammer questi per te saranno solo brutti ricordi.

Il trattamento generalizzato va contro di te

Seguire un programma che non tiene conto del biotipo porta a tentativi inutili e a fare molta fatica: con i trattamenti generalizzati tutto diventa più difficile e lungo, e, in certi casi, la situazione può addirittura peggiorare, finendo col farti perdere tempo prezioso e soldi.

E non perché il tuo caso sia irrisolvibile, ma semplicemente perché avevi bisogno di tutt’altro. Pochi sanno che quello che fa bene a un biotipo potrebbe anche aggravare le condizioni di un altro biotipo.

Quindi, se vuoi una guarigione naturale ma contemporaneamente facile, c’è un concetto fondamentale che devi far tuo.

Siamo diversi e altrettanto diversi devono essere i programmi di guarigione, le diete, i rimedi, i percorsi depurativi.

La bella notizia è che nel mio metodo non è necessario andare alla disperata ricerca di formule difficili. È sufficiente individuare il tuo biotipo Oberhammer, e poi utilizzarlo secondo le soluzioni che ti propongo, elaborate in base alla tattica del Poco ma ottimo.

Prima di spiegarti i diversi biotipi ti voglio svelare la potente disciplina che gli antichi maestri della medicina come Ippocrate usavano per le loro cure: si tratta della biotipologia medica, una scienza che viene tenuta nascosta a favore di cure generalizzate più veloci da prescrivere e che fanno vendere milioni di prodotti generici validi per tutti.

Ecco svelata la potente disciplina degli antichi maestri della medicina e della naturopatia: la biotipologia

Fin dall’antichità, lo scopo della biotipologia è studiare le differenze tra gli esseri umani e creare gruppi di appartenenza, con classificazioni a seconda delle caratteristiche somatiche, fisiologiche, endocrine, metaboliche o psichiche.
La biotipologia si basa sul concetto che, sebbene ciascuno di noi sia una persona unica, originale e irripetibile, esistono delle tendenze comuni che portano ai disturbi digestivi, alle intolleranze, al sovrappeso, a certe modalità di rapportarsi al cibo, a uno stato emotivo simile e così via.

Si tratta dei biotipi, detti anche tipologie, costituzioni, somatotipi, temperamenti, morfologie o biotipi morfologici. I termini sono tanti e indicano tutti la stessa cosa: ciascuno di noi appartiene a un gruppo, e conoscerlo può offrirci un grande aiuto nell’ottenere i risultati che desideriamo, senza sforzo.

Quando ho elaborato i biotipi ho studiato a lungo questa scienza in tutti i suoi aspetti. Poi ho creato il mio metodo Biotipi Oberhammer, per offrire una guarigione facile e naturale.

Ma c’è di più…

Nei biotipi del mio metodo c’è un fattore completamente nuovo, che ho introdotto dopo anni di esperienza nel campo della depurazione dell’organismo.

Si tratta dell’individuazione della predominanza delle tossine che affaticano l’organismo.

Individuare le tossine che affaticano il tuo corpo offre una guarigione naturale, facile e veloce. E’ un segreto importante per ottenere veri risultati e te lo spiegherò più approfonditamente tra poco.

Affinché tu ottenga la guarigione naturale e facile ho ideato 4 biotipi e non terminerò questa pagina senza averteli prima presentati.

Una volta conosciuto il tuo biotipo, quello a cui assomigli di più, potrai intraprendere la via del benessere entrando nel tempio sacro della guarigione facile con la tua tipologia a fianco.

Avrai i risultati che ti meriti perché saprai esattamente cosa fare, evitando tutto ciò che per te è inutile o, ancora peggio, dannoso.

Il biotipo come le radici di un albero

Il biotipo è come le radici di un albero sano

Ascolta bene quello che ora ti dico: con il biotipo vicino a te puoi affrontare qualsiasi malattia.
«Perché?» ti domanderai.
Per spiegartelo ti chiedo di pensare a un albero: immaginalo elevarsi dal terreno, con le radici che sprofondano nella terra. Per crescere sano, ha bisogno che siano forti e ricevano tutto il nutrimento necessario: acqua e preziosi sali minerali, per nutrire il suo tronco, le sue foglie, i suoi frutti.

Ora ti faccio una domanda.

Se l’albero ha foglie secche, o fa nascere frutti scarsi, o cresce male, applicheresti un rimedio sui suoi rami o rafforzeresti le sue radici? Penso che la tua riposta sia la seconda.

Ecco, quando segui un programma secondo il tuo biotipo smetti di occuparti dell’albero con delle soluzioni momentanee, per esempio spruzzare qualcosa sulle foglie, ma vai alla causa: rendi sane le radici. Le nutri nel modo appropriato. Quando queste guariscono, anche il resto dell’albero diventa sano. Qualsiasi sia il problema, c’è un miglioramento: le foglie diventano più belle, i frutti più abbondanti, il tronco più robusto.

Rendere forte il tuo biotipo significa rendere forte te stesso: il tuo corpo è allora in grado di superare la malattia. Soprattutto se il programma che segui è basato sulla disintossicazione secondo il tuo biotipo, come nel mio metodo.

Ok Simona, mi hai convinto, qual è il mio biotipo e come faccio a guarire con questo metodo?

So che questa domanda è li, dentro di te già dall’inizio e scalpitante come un toro che aspetta l’apertura della sbarra.
Ma se adesso ti facessi scoprire il tuo biotipo sarebbe un’inutile etichetta senza alcun senso. Anche per me è stato così all’inizio della mia ricerca: ho cominciato a sentire per la prima volta il termine “tipologie” quando mi specializzavo in naturopatia a Saarbrücken in Germania. Appena lessi quei nomi incomprensibili non mi suggerirono molto. Fu tutto quello che imparai successivamente a dare un senso a quelle parole.

Ti prometto che a breve ti risponderò a tutto. Avrai anche la possibilità di conoscere il tuo biotipo in un modo facile e divertente e, se avrai l’intelligenza di restare con me nella lettura, riceverai anche dei regali che ti aiuteranno immediatamente.

Ma se vuoi trarne i maggior benefici possibili, devi adesso conoscere un altro importante concetto. Io ho studiato anni per metterlo a punto nel modo corretto e renderlo estremamente efficace. Tu però non dovrai fare il mio immane sforzo. Ho già fatto tutto io per te. Tu devi solo scoprire di cosa si tratta.

Se non ti pulisci non guarisci. Ma devi farlo secondo il tuo biotipo

Te lo spiego con le parole di Antonia R. sotto un mio video.
«Navigando sul web ho scoperto casualmente i suoi video e ho continuato a guardarli per tutta la sera. Ma perché non me l’hanno spiegato prima? Sto acquistando in erboristeria e in parafarmacia prodotti per il mio disturbo e nessuno mi dice che, se voglio avere risultati, occorre prima depurare il corpo. Questo alito pesante, il mio sudore acido (devo usare tanto deodorante) e le mie evacuazioni maleodoranti mi fanno capire, da quello che ascoltato nel video, quanto ne ho bisogno. Mi sono subito iscritta al canale Youtube per ricevere tutti i tuoi aggiornamenti.»

Se il tuo corpo rimane intossicato sei in una trappola letale per la tua salute. Ti preciso che, se in medicina il termine “tossine” viene usato per le sostanze velenose, in naturopatia indica invece sostanze di vario genere che si accumulano nel corpo e lo affaticano con scorie che peggiorano la tua salute.

Quando l’organismo è carico di tossine deve fare un enorme sforzo per guarire. Anzi, spesso non guarisce proprio, e ti trovi a lottare giorno dopo giorno inutilmente, senza risultati. La trappola del corpo intossicato va presa con estrema serietà: non è sempre facile uscirne, ma posso indicarti come fare. Conosco molto bene le tecniche di disintossicazione, mi sono specializzata nei migliori istituti del naturale del mondo, soprattutto negli Stati Uniti. Con me sei al sicuro, lo affermo con orgoglio, perché ho studiato e selezionato per anni le migliori tecniche depurative e oggi migliaia di persone le applicano con successo.

E ora ho una domanda da farti.

Staresti bene in una casa sporca con immondizia sparsa ovunque?

Credo proprio di no. Credo che non vivresti bene senza pulire regolarmente la tua casa, portare fuori l’immondizia o dare aria alle stanze. Se vivere in una casa poco pulita non è piacevole, tantomeno lo è vivere in un corpo sporco, non depurato, cioè carico di scorie e tossine.

Principio potente della naturopatia, la disintossicazione si basa su un concetto chiave: se non ripulisci l’organismo dalle scorie, guarire è molto più faticoso, perché un corpo intossicato si ammala facilmente e si riprende difficilmente.

Ogni giorno il tuo corpo ne è invaso

Adesso potresti giustamente fare un’altra domanda.
Simona, mi dici quali sacchetti scorie dovrei accumulare nel mio corpo?

Ti rispondo subito.

Se stai leggendo molto probabilmente sei seduto da qualche parte, ma il tuo organismo non è a riposo. Sta svolgendo un duro lavoro, e ha sempre tra le mani lunghe liste di cose da fare: se vuole mantenersi in vita deve evaderne il più possibile. Un esempio? È necessario che sostituisca costantemente le cellule vecchie con quelle nuove, e non sono poche, da trecento a ottocento miliardi ogni giorno. Le vecchie cellule, una volta sostituite, non possono stazionare nel corpo perché sono materiale di scarto pericoloso.

Ma c’è ben altro.

Ogni volta che camminiamo, respiriamo, mangiamo, digeriamo o semplicemente ci rilassiamo sul divano produciamo delle scorie, dette residui metabolici. Sono le sostanze di scarto derivate dalla normale attività delle cellule, e anche queste devono essere eliminate.

La lista però non è finita: vanno aggiunte le scorie che noi stessi introduciamo nell’organismo, per esempio seguendo un’alimentazione non troppo sana; ci capita di mangiare le patatine fritte, un dolce al cioccolato, una merendina, bere un aperitivo; oppure attraverso i pesticidi usati nell’agricoltura, o i conservanti e gli additivi che nostro malgrado ingeriamo; o ancora quando camminiamo per strada e inaliamo i metalli pesanti dello smog.

Le scorie sono molte e di tanti tipi diversi.
Ogni giorno si formano quindi tante scorie da eliminare. E possono succedere due cose diverse.

Se l’organismo funziona perfettamente, se la nostra alimentazione è molto buona, se non soffriamo di particolari malattie, se non siamo stressati o stanchi, tutto procede al meglio: vengono prodotte tante tossine e altrettante ne vengono eliminate, con un bilancio in pari.

Se invece le condizioni non sono ottimali, se non riusciamo ad avere uno stile di vita sempre buono, se siamo stanchi, o stressati, o soffriamo di qualche malattia, le scorie iniziano ad accumularsi. Questa condizione ha un nome, si chiama tossiemia, e adesso ti spiego cos’è e come evitarla.

Scopri il tuo livello di tossiemia con questo breve test

Il termine tossiemia è usato in naturopatia per indicare un eccesso di scorie nel corpo, ed è indice di malessere.

Ci sono dei segni, dei campanelli di allarme che segnalano un processo di tossiemia, e te li faccio scoprire attraverso le frasi tipiche che sento pronunciare dalle numerose persone che ascolto.

Ti capita di dire queste frasi?

  • Mi sento gonfio.
  • La digestione è lenta, il cibo mi rimane a lungo sullo stomaco.
  • Mi sveglio intontito. Anche se ho dormito a lungo non sono riposato.
  • Ho l’alito pesante.
  • L’odore del mio sudore è sgradevole.
  • La mia pelle è spenta, opaca.
  • I miei occhi non sono luminosi.
  • Le mie evacuazioni sono maleodoranti.
  • Le mie urine sono torbide.
  • Mi sento appesantito.
  • Ho poche energie.
  • Il mio corpo produce muco, dal naso, dai bronchi o nelle evacuazioni.
  • Avverto un sapore strano in bocca.
  • Faccio fatica a concentrarmi.
  • Ho sempre fame, anche se ho mangiato da poco.
  • Non mi va di mangiare niente, il cibo mi è indigesto.
  • Ho un'incontenibile voglia di dolci.
  • Soffro di reflusso ed eruttazioni dopo i pasti.
  • La mia energia è fluttuante. Sto bene e poi all’improvviso mi sento a terra.
  • La mia pelle ha un colore strano.
  • Ho la bocca impastata, specie al mattino.
  • Ho spesso la testa pesante.
  • Ho le borse sotto agli occhi.
  • Sento una patina sulla lingua.
  • Quando mi sveglio ho gli occhi gonfi.
  • I miei capelli sono opachi e spenti.
  • Il mio cuoio cappelluto ha cattivo odore.
  • Il mio corpo trattiene i liquidi e lo sento congestionato.
  • Soffro di cattivi odori a livello genitale.
  • La mia pelle ha molte imperfezioni e al tatto non è liscia.

Hai appena letto le frasi tipiche della tossiemia, cioè dell’accumulo di scorie nel corpo.
Se non ti sei ritrovato in nessuna frase tutto bene.
Se invece ti capita di dire anche solo una o due delle frasi sopra, significa che c’è in atto un processo di tossiemia. Prima inizi a ripulire il tuo corpo e meglio è.

Non aspettare!

Se le tossine continuano ad accumularsi, poi si innesca la fase successiva: dal malessere si passa alla patologia vera e propria.

Cosa succede al corpo mentre accumula tossine a tua insaputa

Gli eccessi di tossine nel corpo, quando non eliminati, causano non solo malessere, perdita di vitalità e cattivi odori, ma anche malattie vere e proprie. Questa affermazione la puoi verificare facilmente, non devi credermi sulla parola. Come? Iniziando a disintossicare il tuo corpo molti sintomi scompaiono. Quando invece le scorie si accumulano dal malessere si passa alla patologia vera e propria.

Possono manifestarsi

  • problemi dermatologici (come la pelle che si infiamma, che prude, che imbarazza con l’acne);
  • ritenzione idrica (che gonfia le gambe o le segna con varici);
  • infiammazioni ginecologiche (che costringono ai salvaslip, tormentano con i bruciori, limitano i rapporti sessuali);
  • mal di testa (che rende pesanti anche le giornate più belle);
  • disturbi digestivi (che fanno bruciare lo stomaco, o arrivare a sera con il cibo ancora non digerito);
  • problemi intestinali (con il peso della stitichezza, la pressione della pancia gonfia, le fitte della colite);
  • dolori articolari (che limitano nei movimenti e fanno sentire anziani;
  • debolezza del sistema immunitario (che fa passare da un raffreddore all’altro);
  • problemi estetici, come la pelle spenta o che si segna prematuramente con le rughe la cellulite, hanno un diretto collegamento con l’eccesso di tossine.

La tossiemia, dunque, causa notevoli problemi, purtroppo spesso in modo silenzioso e invisibile: se i processi di depurazione non avvengono come dovrebbero ci vogliono mesi, o addirittura anni, prima che i segnali risultino evidenti. I danni provocati dalle scorie tossiche vengono a galla lentamente, e minano la salute a tua insaputa.

In conclusione, prima inizi a disintossicare il tuo organismo e meglio è.

Non buttare via tempo prezioso, comincia adesso!

I benefici li avvertirai da subito. Però, se vuoi ottenere veri risultati, devi seguire la disintossicazione in modo corretto.

Perché i programmi detox sono poco efficaci

Ti ho appena parlato dell’importanza di depurare il tuo corpo e forse adesso ti chiedi perché affermo che i programmi detox sono poco efficaci.

Sono convinta di questa affermazione e ti spiego il motivo.
Perché non sono studiati secondo il biotipo: quindi sono blandi e richiedono interventi drastici.
Se vuoi veri risultati la depurazione deve avvenire secondo il tuo biotipo.

Devi scoprire le tossine dominanti del tuo biotipo per avere veri risultati

Ogni giorno centinaia di persone si rivolgono a me dopo aver praticato programmi naturali generici e quello che noto è che la depurazione praticata senza criterio può essere inefficace o, peggio, causare danni.

Hai bisogno di conoscere un programma depurativo studiato per il tuo biotipo, per ottenere i risultati che desideri.

Proprio su questi principi sono iniziate le mie ricerche per individuare i collegamenti tra ogni biotipo e le sue tossine dominanti: sebbene tutti possiamo essere soggetti a ogni genere di scoria, alcune ci colpiscono più di altre, e determinano sintomi, malesseri e disturbi diversi. Tra poco scoprirai quali sono, in base a ciascuna tipologia.

Ogni biotipo ha infatti una tendenza maggiore a sviluppare un certo tipo di tossine piuttosto che altre. Ecco che l’individuazione della tua tipologia ti permetterà di rafforzare e rigenerare il corpo in profondità perché il programma andrà proprio a contrastare le scorie tipiche del tuo biotipo.

La disintossicazione è efficace se mirata per il tuo biotipo

Ogni biotipo quindi è soggetto a scorie diverse: solo conoscendo la tipologia delle tue tossine dominanti puoi ottenere un processo di depurazione davvero efficace e veloce. E, soprattutto, senza controindicazioni.

Hai presente quando vuoi lavare via una macchia da un capo delicato? Magari da uno di quei vestiti a cui tieni particolarmente, perché ti sta molto bene? Prima di tutto valuti cosa ha macchiato il tessuto (per esempio sugo di pomodoro, frutta, olio, terra o altro), poi scegli i prodotti più adatti, o gli accorgimenti migliori, per eliminare la macchia. Lo stesso accade con le tossine. Parlare di depurazione in modo generico è un grande sbaglio; sebbene sia proposta con queste modalità dalla maggior parte degli articoli, dei video sul web, dei libri, quando ti depuri in modo generico è come se lavassi il tuo capo prezioso buttandolo semplicemente in acqua calda, senza considerare di quale accorgimento ha bisogno. Con il rischio di rovinarlo.

Quindi, se ogni biotipo ha le sue tossine, dovrà ricevere anche il suo personale programma depurativo. Sono stata chiara? Non un programma qualunque, ma il suo programma personale e su misura.

Tutto diventa più facile

Coppia felice risolve i propri disturbi facilmente grazie al metodo biotipi Oberhammer

Se il primo principio fondamentale del mio metodo è quello del biotipo, il secondo principio fondamentale è quello della disintossicazione. Se il corpo non è pulito tutto diventa più difficile e faticoso. E ti scoraggi perché devi faticare molto per ottenere poco.

Se non sei affiancato dal tuo biotipo e dalla disintossicazione personalizzata e, per esempio, hai una dermatite dovrai fare di continuo attenzione a quello che mangi, dovrai assumere tanti prodotti e appena farai un piccolo sgarro verrai punito con un peggioramento della tua pelle che diventa ancor più irritata. Oppure, se per esempio soffri di cistite o di prostatite, dovrai convivere con un disturbo che ti costringe a pensare dov’è il bagno più vicino e sopportare i dolori che la depurazione secondo il tuo biotipo potrebbe risolvere in breve.

Testimonianza di Federica N.

Le mie gambe non sono più gonfie e ho più tempo libero

Ciao sono Federica. Scrivo per ringraziare Simona Oberhammer per avermi permesso di eliminare un disturbo fastidiosissimo che non trovava soluzione.

Da anni lottavo con un forte gonfiore alle gambe e cercavo di risolverlo con piante diuretiche o facendo sport. Ma senza grandi risultati, anzi certe volte il disturbo peggiorava.

Ho cominciato a frequentare il club per curiosità e perché adoro Simona e tutte le soluzioni semplici e pratiche presenti nei suoi video.

Ho cominciato a seguire i piccoli consigli che dà nel club per il mio biotipo e per la disintossicazione dalle tossine del mio biotipo.

Innanzitutto Simona ha ragione: se non ti pulisci non guarisci. Ho imparato la disintossicazione con lei e tutto è molto più facile: seguire un programma naturale senza depurarsi significa fare molta fatica e ottenere pochi risultati. L’ho provato su di me quanto sia efficace.

Poi il suo programma basato sul “poco ma ottimo” si adatta benissimo al mio lavoro. Sono imprenditrice e mamma. Ho sempre poco tempo e mangiare in modo naturale e assumere i rimedi era sempre difficile.

Simona dà quelle strategie che ti permettono di portare la salute davvero in modo facile e senza stress. Così è stato. Il gonfiore alle gambe ora non c’è più e mi trovo con più tempo libero di prima.

Federica N.

Perché scoprire il tuo biotipo è il primo passo fondamentale?

Arrivato fin qui hai quindi scoperto che conoscere il tuo biotipo è un passo fondamentale e indispensabile per una guarigione naturale e facile.

Quando vivi, ti curi e ti disintossichi in accordo alla tua tipologia accedi a importanti segreti che riguardano il tuo benessere.

Il marchio con cui nasci determinerà per sempre la tua salute

Adesso è il momento per risponderti ad una domanda ricorrente che mi viene fatta su questo metodo: una volta identificato il mio biotipo, cambia con il tempo?
È una domanda che mi viene posta spesso durante i corsi. Ecco la risposta: il biotipo dominante rimane lo stesso.

Perché non è uno stato passeggero di essere: è la costituzione con cui siamo nati. Può essere in squilibrio o in equilibrio, ma non cambia. Come non cambiano il colore degli occhi, dei capelli, la struttura fisica. Certo, possiamo ingrassare o dimagrire, ma per esempio la struttura ossea e l’altezza rimangono uguali.
Quello che invece noterai di certo, nel corso dell’applicazione del metodo, è che il tuo biotipo virerà dal negativo al positivo. Quindi, anche se rimarrà lo stesso, entrerà in stato di equilibrio regalandoti benessere, salute, energia e anche bellezza. Sì, perché anche l’estetica ha molto a che fare con il tuo biotipo.

Quindi la risposta è: no, non cambia!

Andare dallo specialista è la stessa cosa?

Mentre stavi leggendo forse hai pensato che in realtà il modo migliore per ottenere un programma personalizzato è prendere appuntamento da uno specialista, attendere il tuo turno in sala d’attesa e poi uscire con una ricetta specifica per le tue esigenze.

Ti dico subito che non è la stessa cosa. Non è certo sbagliato rivolgerti al tuo specialista di fiducia, ma quello che otterrai saranno delle indicazioni elaborate per il tuo disturbo, o per la tua situazione personale, non per il tuo biotipo. Quindi riceverai dei rimedi per combattere la malattia ma non per riequilibrare il biotipo, aspetto che invece ti permette di ottenere la guarigione facile.

Come mi curo con i Biotipi Oberhammer?

Ogni biotipo è soggetto a determinati disturbi e predisposto ad alcuni cibi o accorgimenti alimentari, a programmi di disintossicazione definiti, a precisi rimedi naturali, a specifiche terapie. Se non segui le esigenze del tuo biotipo guarisci con più fatica e difficoltà, o peggio non guarisci affatto.

Individuare il tuo biotipo è quindi un passo fondamentale per ottenere risultati veloci e una guarigione facile. Se per esempio cerchi da tanto tempo di sbarazzarti di quegli antiestetici rotoletti sulla pancia, o di migliorare la digestione, o di dormire meglio, o di eliminare le imperfezioni dalla pelle, sbagli a cercare una soluzione generica. Quello di cui hai bisogno è ricevere la formula adatta al tuo biotipo, per le tue personali esigenze.

È una formula basata sulla disintossicazione attraverso i 3 pilastri del tempio del benessere, alimentazione, rimedi naturali, stile di vita.

I benefici del metodo biotipi Oberhammer

Una volta identificato a quale dei biotipi appartieni e iniziata la disintossicazione nel modo corretto secondo la tua tipologia, avrai questi benefici.

  • Aiuterai la guarigione da malattie con le quali stai combattendo da anni, anche se hai provato già molte soluzioni senza risultati e anche se hai poco tempo da dedicare ai rimedi naturali perché rendi forte e reattivo il tuo organismo.
    Guarda qui l’elenco delle malattie per verificare se la tua rientra tra queste.[LINK].
  • Guarirai più facilmente da quei piccoli ma fastidiosi disturbi quotidiani che possono peggiorare da un momento all’altro quali:
    • Sensazione di gonfiore.
    • La digestione lenta.
    • Sonno poco riposato.
    • Alito pesante.
    • Cattivi odori corporei (sudore, feci, urina, genitali).
    • Pelle spenta, opaca, secca, con i brufoli.
    • Occhi irritati.
    • Sentirsi appesantiti.
    • Poche energia.
    • Produzione di muco, dal naso, dai bronchi o nelle evacuazioni.
    • Avverto un sapore strano in bocca.
    • Difficoltà a concentrarsi.
    • Fame persistente anche dopo aver mangiato o inappetenza.
    • Incontenibile voglia di dolci.
    • Reflusso ed eruttazioni dopo i pasti.
    • Bocca impastata, specie al mattino.
    • Testa pesante.
    • Borse sotto agli occhi.
    • Patina sulla lingua.
    • Occhi gonfi.
    • I miei capelli sono opachi e spenti.
    • Ritenzione idrica.
  • Migliorerai la digestione, aiutando il tuo organismo ad innescare correttamente quei meccanismi utili ad assimilare i cibi. Quindi oltre ad una buona digestione, assorbirai meglio le sostanze benefiche presenti negli alimenti.
  • Otterrai un inaspettato effetto dimagrante. Spesso infatti l’eccesso di peso è determinato da azioni non in linea con il nostro biotipo. Piccole e semplici modifiche ti porteranno benefici anche salendo sopra a quell’implacabile giudice chiamata “bilancia”.
  • Valorizzerai il tuo sonno, con una rinnovata capacità di dormire come quando eri bambino. Molti infatti non sanno che se non si conoscono le abitudini benefiche per il proprio biotipo il riposo peggiora e ci si sveglia più stanchi di prima.
  • Ogni tanto potrai mangiare quello che vuoi con gli amici e parenti senza il timore di ripercussioni negative nei giorni successi. Spesso infatti le condizioni di salute costringono a diete rigide senza la possibilità di sgarrare nemmeno una volta al ristorante. Potrai gustarti il piacere di ordinarti un piatto gradito. La mattina dopo integrerai con alcuni accorgimenti depurativi in modo da non avvertire peggioramenti. Biotipi Oberhammer è il metodo che ti permette di migliorare i tuoi disturbi senza rinunciare ai piaceri della vita.
  • Potrai ridurre facilmente lo stress quotidiano. Grazie ad alcune semplici ma efficaci tecniche e mantenendo le buone abitudini che imparerai nel tempio del benessere (alimentazione, rimedi naturali, stile di vita) potrai affrontare la quotidianità con un sistema nervoso in equilibrio e libero da ogni stress.
  • Il metodo Biotipi Oberhammer lavorerà per te, utilizzando una mia speciale formula chiamata “fa bene solo se ti piace”. Questa tecnica deriva da anni di studi e ricerche ma adesso sarebbe troppo spiegartela. Ti basta solo sapere che non dovrai fare nulla che non ti piaccia perché non credo alle soluzioni in cui ci si deve obbligare in scelte contrarie al proprio gusto, alle proprie abitudini rigide, scomode, ruba tempo e cattive.
  • Ti libererai dalle controindicazioni delle mode del momento. Il mio motto è “Naturale è sano solo se lo fai bene” il che vuol dire che non tutto quello che è naturale è automaticamente benefico, dipende da che biotipo sei. Una volta scoperta la tua tipologia, saprai con esattezza se l’ultima moda dell’estate con le varie diete e rimedi fa effettivamente per te: avrai delle sorprese, per adesso non te le svelo.
  • Avrai maggiore sicurezza su ciò che ti fa bene e ciò che ti fa male. Quello che fa bene a un biotipo potrebbe anche aggravare le condizioni di un altro biotipo. Il metodo Biotipi Oberhammer ti spianerà la strada della salute e ti permetterà di diventare esperto di te stesso e di ciò che ti può essere davvero d’aiuto.

Testimonianza di Claudio Z.

Finalmente non ho più confusione, ho più energia e la pancetta non c’è più

Ciao sono Claudio, sono un consulente d’azienda e formatore nell’ambito agro alimentare e sono molto felice di aver scoperto il metodo Biotipi.

Mi interessa occuparmi della mia salute in modo naturale ma avevo parecchia confusione: tutti dicono il contrario di tutto. E io mi rendevo conto che la confusione non aiuta a mantenersi sani e ancor meno a guarire.

Poi ho scoperto il metodo Biotipi e tutto si è chiarito: ho scoperto che ognuno deve avere un programma adatto alle sue esigenze. Da subito ho iniziato ad avere più energia e a sentire il mio corpo più forte. Questo inverno non mi sono mai ammalato!

Oggi sono un felice biotipo aria che ha eliminato la pancetta proprio grazie all’alimentazione, i rimedi naturali e lo stile di vita adatti al mio biotipo.

Claudio Z.

Scopri il tuo biotipo Oberhammer: diverso da un biotipo qualsiasi

Ci siamo, si sta per avvicinare al momento in cui avrai finalmente accanto a te il tuo biotipo per poter accedere alle stanze segrete del tempio del benessere. Ecco quindi la mia classificazione secondo il metodo Biotipi Oberhammer.

Per dare alle persone che mi seguivano il risultato di una guarigione naturale e facile sono partita dai biotipi di Ippocrate, il padre della medicina.
Fu durante il ritorno in aereo da Londra che creai questo schema per la prima volta: racchiudeva il valore di tutti gli ultimi anni passati a studiare un modo naturale, facile e personalizzato per guarire.
Ho ideato le tipologie per ottimizzarle nella complessa vita di oggi. Ecco le loro basi, elaborate in 23 anni di ricerca. Tra poco ti spiegherò meglio di cosa si tratta.

Biotipi Oberhammer

  • I quattro elementi (dalla tradizione ippocratica)
    • Aria
    • Acqua
    • Terra
    • Fuoco
  • I quattro ormoni dominanti
    • Cortisolo
    • Vasopressina
    • Somatotropina
    • Adrenalina
  • Le quattro tipologie di tossine dominanti
    • Tossine gassose
    • Tossine acquose
    • Tossine solide
    • Tossine infiammanti

Complimenti!

Hai imparato i concetti portanti del metodo Biotipi Oberhammer. Arrivato fino qui sei d’accordo con quanto ti ho detto all’inizio? Cioè che senza i concetti base che ti ho appena spiegato, i biotipi restano parole sospese nel vuoto.
Adesso che puoi dichiararti esperto di questi concetti sui biotipi, è arrivato il momento giusto per fare la conoscenza con i 4 biotipi. Poi ti dirò anche come individuare il tuo.

La descrizione dei 4 biotipi Oberhammer

Ricorda che di ogni biotipo troverai:

  • una immagine che riassume i tratti costituzionali, nelle sue varianti:
    • immagine al femminile e al maschile
    • immagine normopeso e sovrappeso
  • le tossine dominanti che contraddistinguono ogni biotipo;
  • l’ormone dominante che caratterizza il biotipo;
  • come ogni biotipo accumula peso e come dovrebbe dimagrire;
  • le malattie a cui è più soggetto ciascun biotipo.

Non ti fare ingannare dalle immagini o da un piccolo dettaglio

È normale cadere in questa leggerezza.
Da qui in poi potrai identificarti nelle immagini dei biotipi o riconoscerti in certe caratteristiche piuttosto che in altre.

Ma fai attenzione: questa non è l’esatta identificazione del biotipo.

Per sapere qual è il tuo biotipo secondo il mio metodo c’è un modo scientifico, accurato e preciso: si tratta del test gratuito del biotipo.
Lo trovi a questo link >> ###

Il biotipo Aria (o biotipo Cortisolico)

Biotipo acqua donna normopeso e sovrappeso

Tratto dal libro di Simona Oberhammer Guarigione facile con i quattro biotipi Oberhammer - Mondadori

Biotipo aria uomo normopeso e sovrappeso

Tratto dal libro di Simona Oberhammer Guarigione facile con i quattro biotipi Oberhammer - Mondadori

Costituenti del biotipo aria (o biotipo cortisolico)
  • Elemento:Aria
  • Ormone dominante: Cortisolo
Fonti biotipologiche
  • Ippocrate:Nervoso (sanguigno)
  • Martiny Marcel (criterio embriologico): Ectoblasta
  • Pende Nicola (criterio endocrinologico): Longilineo-astenico
  • Allendy René: Atonico aplastico
  • Sigaud Claude: Cerebrale (cerebrospinale)

Tossine e scorie che irritano e gonfiano: contraddistinguono il biotipo aria

Gas che gonfiano la pancia, sindrome del colon irritabile, mucose poco lubrificate, nervi a fior di pelle, cute che tende a irritarsi, ipersensibilità agli agenti esterni, sia a livello fisico sia psichico. Il biotipo aria è soggetto alle tossine gassose, e il tratto distintivo di questo biotipo è l’irritazione dei tessuti, a livello fisico ma ancor più del sistema nervoso, accompagnata spesso a disidratazione, senso di secchezza e gas nella pancia.

Domina l’ormone dell’iperattività

L’ormone dominante del biotipo aria si chiama cortisolo ed è prodotto dalle ghiandole surrenali, piccole eppure importantissime protagoniste dell’organismo collocate sopra i reni. Il cortisolo aumenta soprattutto con lo stress, tipico di questo biotipo preso dalle mille cose da fare, dai tanti obiettivi da raggiungere, da una mente brillante ma iperattiva.

Come ingrassa e come deve dimagrire il biotipo aria

Magro fin da bambino, il biotipo aria tende a essere snello anche da adulto. Pur essendo magro è però soggetto alla pancetta, causata spesso proprio dall’eccesso di cortisolo.
Se vuole dimagrire il biotipo aria più che sulla perdita di peso deve concentrarsi sulle tecniche giuste per aumentare la massa muscolare (massa magra). Quando la massa magra è scarsa, il metabolismo si riduce: pur mangiando poco non si dimagrisce perché il vero «consumatore» delle calorie è proprio il muscolo. E quindi bisogna stare sempre a dieta.

Infine, nel biotipo aria la pancia che sporge va combattuta principalmente con l’eliminazione delle tossine gassose: solo in questo modo si potrà avere un addome piatto.
Per quanto riguarda la cellulite, il biotipo aria femminile è invidiata dalle amiche perché non ha questo problema. Se invece si lamenta della pelle a buccia d’arancia, di sicuro non è grave.

Le malattie del biotipo aria

Il biotipo aria, rispetto agli altri, ha la salute un po’ più fragile. Questo non significa che debba necessariamente stare male, però, se non fa attenzione al suo benessere, si ammala con una certa facilità. Tuttavia, il vantaggio è che come i disturbi compaiono, altrettanto velocemente scompaiono.

Se il biotipo aria va fuori equilibrio questi sono i problemi di salute che sviluppa più facilmente.

  • SISTEMA NERVOSO PIU’ FRAGILE. Le malattie del biotipo aria sono prima di tutto somatizzazioni psichiche perché il sistema nervoso è l’apparato più fragile di questo biotipo, le cui caratteristiche sono l’agitazione, il nervosismo, l’ansia: indeboliscono le surrenali, deposte alla produzione di cortisolo. Altre sintomatologie sono la colite nervosa, le mani fredde e sudate anche in condizioni di normalità, le palpebre che battono troppo spesso, a volte con piccole contrazioni o tremori. Oppure il biotipo aria si ritrova con i muscoli irrigiditi, contratti a causa della tensione.
    Il nervosismo può esasperarsi nel biotipo aria femminile durante la sindrome premestruale.
  • SISTEMA IMMUNITARIO INDEBOLITO. Quando c’è vento o molto freddo il biotipo aria si ammala più facilmente di altri biotipi. L’ormone cortisolo, quando è in eccesso, indebolisce il sistema immunitario
  • DOLORE PIU’ INTENSO. Il corpo è più sensibile al dolore se i livelli di cortisolo sono elevati. L’organismo diventa ipersensibile a particolari tipi di dolore, come il mal di schiena, i dolori muscolari o quelli mestruali. Ma c’è di più. Quando i livelli di cortisolo sono troppo alti, anche il sistema nervoso diviene più sensibile e “fa sentire più male”»: una piccola fitta può irritare i nervi del cervello, scatenando per esempio un mal di testa.
  • COLON E GONFIORI. Basta un colpo di freddo e la pancia si gonfia. Ma non solo: anche quando le emozioni sono a fior di pelle, quando si mangia qualcosa in più, la pancia si fa sentire.
  • DIGESTIONE IRREGOLARE. Nel biotipo aria la digestione è altalenante, certe volte buona e altre no. Dipende dal sistema nervoso: se è rilassato digerisce bene, se è sotto stress ha problemi.
  • SECCHEZZA DI PELLE, DELLE MUCOSE E DEL CORPO IN GENERALE. La scarsa capacità del biotipo aria di trattenere liquidi determina disturbi quali la pelle ruvida e disidratata, la secchezza delle mucose, della vagina, delle labbra. Ma anche gli occhi possono essere secchi, specie con l’avanzare dell’età o se si lavora a lungo al computer, o la bocca, come se non avesse saliva a sufficienza. Questo biotipo sviluppa facilmente fistole, ragadi, geloni, fissurazioni a piedi e mani.
  • CAPELLI E UNGHIE FRAGILI. I capelli del biotipo aria risultano di solito secchi, fragili, con le doppie punte o con la forfora secca. Le unghie tendono a spezzarsi, ad avere striature, a essere ruvide.
  • CARENZE NUTRIZIONALI E DEPERIMENTO. Il biotipo aria è soggetto alle carenze nutrizionali. Di costituzione spesso gracile, con l’ossatura sottile e i muscoli e i tessuti poco sviluppati, può sviluppare mancanza di vitamine, minerali o proteine perché la sua capacità assimilativa, a livello dei villi intestinali, è ridotta. Tende a soffrire per esempio di anemia, di osteoporosi, di retrazione delle gengive.
  • ESAURIMENTO PSICOFISICO. Il biotipo aria ha bisogno di più riposo rispetto ad altri biotipi. Se entra in stato di squilibrio la stanchezza è la prima a farsi sentire: sia fisica, con la mancanza di energia, sia psichica, con la difficoltà a concentrarsi. Può avvertire anche capogiri, vertigini, tremori e soprattutto il bisogno di aiutarsi con caffè, fumo, dolci e tutto quello che lo può – illusoriamente – «risollevare».

Il biotipo aria in equilibrio

Ti ho illustrato i disturbi che potrebbe sviluppare il biotipo aria, ma ricorda bene quello ti dico ora: se il biotipo aria è in equilibrio, non incorrerà in queste problematiche. Utilizzando gli accorgimenti giusti starà bene, e solo se non seguirà sistematicamente i consigli per la sua tipologia potrà soffrire di questi disturbi. Se pensando di fare qualcosa per la sua salute utilizza rimedi non adatti a lui, per esempio integratori a base di alghe che influiscono sulla tiroide o diuretici che peggiorano la sua tipologia di tossine, sarà maggiore il danno del beneficio, sebbene si tratti di rimedi naturali. Anche se si dedica ad attività fisica fortemente aerobica incorre in fastidi che provocano effetti negativi sulla salute.

Il mio metodo Biotipi Oberhammer ti indica tutte le soluzioni per ottenere i risultati che ti meriti, in modo naturale e facile.

Adesso ricorda: non esiste un rimedio naturale davvero efficace per il biotipo aria che non consideri prima di tutto le sue tossine gassose, causa di irritazione e secchezza. Se la partenza è diversa, il cammino sarà molto più lungo, faticoso e soprattutto spesso inutile.

Il biotipo acqua
(o biotipo vasopressinico)

Biotipo acqua donna normopeso e sovrappeso

Tratto dal libro di Simona Oberhammer Guarigione facile con i quattro biotipi Oberhammer - Mondadori

Biotipo acqua uomo normopeso e sovrappeso

Tratto dal libro di Simona Oberhammer Guarigione facile con i quattro biotipi Oberhammer - Mondadori

Costituenti del biotipo acqua
  • Elemento:Acqua
  • Ormone dominante: Aldosterone
Fonti biotipologiche
  • Ippocrate:Linfatico
  • Martiny Marcel (criterio embriologico): Endoblasta
  • Pende Nicola (criterio endocrinologico): Brevilineo-astenico
  • AllendyRené: Atonico plastico
  • Sigaud Claude: Digestivo (gastrointestinale)

Tossine che gonfiano

Ritenzione idrica, gambe ingrossate, borse sotto gli occhi, articolazioni gonfie, difficoltà a urinare. Il biotipo acqua è soggetto alle tossine acquose, trattenute dal corpo sotto forma liquida. Tratto distintivo di questo biotipo è il gonfiore, che può interessare una zona circoscritta, come gli occhi o un’articolazione, oppure una parte più ampia come le gambe o addirittura tutto il corpo. Il trattenere i liquidi è spesso un meccanismo di difesa, cioè un tentativo di diluire le sostanze irritanti in circolo, evidente per esempio nell’artrite con edema, cioè con gonfiore. Altri disturbi tipici del biotipo acqua sono gli occhi che lacrimano troppo, la salivazione eccessiva, le secrezioni vaginali liquide abbondanti.

Domina l’ormone che trattiene

L’ormone dominante del biotipo acqua si chiama vasopressina. Detto anche ormone antidiuretico o adh, ha lo scopo di ridurre la fuoriuscita di liquidi dall’organismo. Anziché essere eliminata, infatti, di norma l’acqua viene riassorbita dal rene e riportata nel sangue, così da ridurre il volume delle urine (da cui la definizione di ormone antidiuretico).

Come ingrassa e come deve dimagrire il biotipo acqua

Se il biotipo acqua vuole dimagrire, come prima cosa deve concentrarsi su un aspetto: drenare i liquidi in eccesso, e di conseguenza le tossine che vengono immagazzinate nei liquidi trattenuti. Il motivo è semplice: quando l’acqua nel corpo non scorre, si infiltra e ristagna nei tessuti, rendendoli gonfi e pesanti. L’organismo diventa come una zona paludosa in cui le cellule adipose non sono più in grado di respirare né di bruciare i grassi.

Nel biotipo acqua femminile il ristagno dei liquidi è una causa importante della pelle a buccia d’arancia, cioè della cellulite.

Se il biotipo acqua vuole dimagrire, prima di tutto drenare i liquidi. In questo modo l’organismo ritrova la capacità di smantellare i grassi in eccesso, grazie a un metabolismo che si riattiva e brucia meglio. Seguendo un programma adatto a lui, già dopo pochi giorni il biotipo acqua perde centimetri: le gambe, le cosce e il girovita si sgonfiano, i vestiti cominciano a stare larghi. Contrastando la ritenzione si combatte anche la cellulite, che altrimenti rimane un problema nonostante si perda peso.

Le malattie del biotipo acqua

Il biotipo acqua tende ad ammalarsi meno del biotipo aria ma di più del biotipo terra o fuoco. I disturbi compaiono lentamente e scompaiono lentamente.

Se va fuori equilibrio, i problemi di salute che il biotipo acqua sviluppa con più facilità sono i seguenti.

  • RITENZIONE IDRICA. Se la ritenzione di liquidi è una caratteristica di questo biotipo, può però trasformarsi in un vero e proprio disturbo, per esempio un edema, condizione per cui l’accumulo di liquidi nei tessuti ne causa un rigonfiamento anomalo. Tipico è l’edema palpebrale, ma può coinvolgere anche altre zone o l’intero corpo.
  • RENE, VESCICA E VIE URINARIE. Il biotipo acqua è predisposto a soffrire di problemi renali e della vescica. Può essere soggetto a pollachiuria, un disturbo per cui si emettono con frequenza piccole quantità di urina, o in generale far fatica a urinare. Anche l’urina troppo scura, maleodorante o con altre anomalie è tipica del biotipo acqua come un senso di pesantezza alla vescica e le coliche renali possono comparire in questo biotipo. Un segnale di affaticamento renale che si evidenzia spesso nel biotipo acqua è dato dalle occhiaie scure, le borse sotto gli occhi, gli occhi gonfi.
  • VARICI E VENUZZE, CIRCOLAZIONE VENOSA. La tendenza alla ritenzione idrica del biotipo acqua rallenta la circolazione venosa, causando gonfiori alle gambe e la comparsa di varici. I capillari fragili sono un tipico problema della donna acqua. Anche le emorroidi possono infastidire questo biotipo e sono sempre collegate ai disturbi venosi.
  • RALLENTAMENTO DELLA CIRCOLAZIONE LINFATICA. Spesso il biotipo acqua soffre ha una circolazione linfatica con aumento della cellulite, del peso, della ritenzione di liquidi, della stanchezza, delle cisti.
  • DISTURBI LEGATI AL CICLO. Il biotipo acqua femminile è predisposto ai disturbi legati al ciclo, e soprattutto durante la sindrome premestruale la vasopressina provoca gonfiore, mal di testa, voglia di dolci e stanchezza. Durante il ciclo l’ormone invece aumenta i crampi mestruali, che in caso di ritenzione di liquidi diventano più dolorosi.
  • METABOLISMO PIGRO. Il biotipo acqua tende a ingrassare, o comunque dimagrisce con fatica, poiché il suo metabolismo è più lento di altri biotipi.
  • STANCHEZZA ECCESSIVA, ASTENIA. Il biotipo acqua, se fuori equilibrio, tende a stancarsi facilmente. Può soffrire di crisi ipotensive, cioè pressione bassa, con risvegli mattutini lenti e laboriosi, in cui fatica a essere attivo. Qualsiasi intervento per il biotipo acqua deve quindi sempre favorire la ripresa del suo tono psichico e fisico.

Il biotipo acqua in equilibrio

Ti ho illustrato i disturbi che potrebbe sviluppare il biotipo acqua, ma ricorda bene quello ti dico ora: se il biotipo acqua è in equilibrio, non incorrerà in queste problematiche. Utilizzando gli accorgimenti giusti starà bene, e solo se non seguirà sistematicamente i consigli per la sua tipologia potrà soffrire di questi disturbi. Se pensando di migliorare la sua salute segue un programma alimentare non adatto a lui, per esempio non consuma le proteine necessarie a mantenere il metabolismo attivo (né troppo poche né troppe), se non introduce i liquidi adatti per ottenere un effetto drenante, se non evita certi cibi che lo appesantiscono, sarà maggiore il danno del beneficio.

Il mio metodo Biotipi Oberhammer ti indica tutte le soluzioni per ottenere i risultati che ti meriti, in modo naturale e facile.

Adesso ricorda: non esiste un rimedio naturale davvero efficace per il biotipo acqua che non consideri prima di tutto le sue tossine gassose, causa di irritazione e secchezza. Se la partenza è diversa, il cammino sarà molto più lungo, faticoso e soprattutto spesso inutile.

Il biotipo terra
(o biotipo somatotropinico)

Biotipo terra donna normopeso e sovrappeso

Tratto dal libro di Simona Oberhammer Guarigione facile con i quattro biotipi Oberhammer - Mondadori

Biotipo terra uomo normopeso e sovrappeso

Tratto dal libro di Simona Oberhammer Guarigione facile con i quattro biotipi Oberhammer - Mondadori

Costituenti del biotipo terra
  • Elemento:Terra
  • Ormone dominante: Somatotropina
Fonti biotipologiche
  • Ippocrate:Sanguigno
  • Martiny Marcel (criterio embriologico): Mesoblasta
  • Pende Nicola (criterio endocrinologico): Brevilineo-stenico
  • AllendyRené: Tonico plastico
  • Sigaud Claude: Respiratorio (broncopolmonare)
Fonti biotipologiche
  • Ippocrate:Sanguigno
  • Martiny Marcel (criterio embriologico): Mesoblasta
  • Pende Nicola (criterio endocrinologico): Brevilineo-stenico
  • AllendyRené: Tonico plastico
  • Sigaud Claude: Respiratorio (broncopolmonare)

Tossine che congestionano

Catarro delle vie respiratorie, muco intestinale, senso di compressione al corpo, pesantezza allo stomaco, formazioni di cisti solide, fibromi, lipomi. Il biotipo terra è soggetto alle tossine solide, che si ammassano nel suo corpo. Principalmente sono tossine che non si diluiscono in acqua, in genere liposolubili, per esempio i depositi di colesterolo o di trigliceridi. Questo biotipo accumula, ammassa, trattiene, incista, per togliere le tossine dagli organi vitali e passarle nei distretti del corpo meno rilevanti. Tratto distintivo è la congestione che affatica il corpo e causa digestione faticosa, metabolismo lento che porta ad accumulare chili, senso di pesantezza, voglia di mangiare in eccesso, risveglio difficile, apatia.

Domina l’ormone che produce massa

L’ormone dominante del biotipo terra si chiama somatotropina. Detto anche ormone della crescita (gh), viene sintetizzato dalla ghiandola ipofisi, promuove lo sviluppo dell’organismo e in giovane età regola la crescita, in particolare dei muscoli e delle ossa. Nel mondo dello sport è conosciuto perché fa aumentare la massa muscolare e migliora le performance.

Come ingrassa e come deve dimagrire il biotipo terra

Il biotipo terra ingrassa facilmente e dimagrisce difficilmente. Rispetto ad altre tipologie, per esempio aria o fuoco, può trovarsi a combattere sin da bambino con il sovrappeso. Il grasso in questo biotipo si nota subito perché si deposita su un corpo con conformazione robusta. Se il biotipo aria, con struttura esile, deve accumulare diversi chili per mostrarne i segni, sul corpo forte e solido del biotipo terra appare evidente “il chilo in più». L’adipe di solito si concentra nella parte alta del corpo: la donna assume la classica forma «a mela» e ingrassano la pancia e i fianchi ma anche il tronco, le spalle, le braccia, il dorso; l’uomo assume una forma dilatata, squadrata, che si espande in larghezza. L’adipe è di tipo duro, diversamente dal biotipo acqua il cui grasso è molle. Anche la cellulite, di cui la donna terra può soffrire, è dura, quindi difficile da pizzicare e dolorosa al tatto, con i noduli ben evidenti.

Se il biotipo terra vuole dimagrire, prima di tutto deve utilizzare una grande risorsa che possiede: la capacità di sviluppare muscoli facilmente grazie alla somatotropina. Se fa sport ottiene subito delle soddisfazioni, ma spesso per pigrizia lo evita perché è tendenzialmente sedentario. Così facendo però perde il beneficio di aumentare la massa magra, quella costituita da muscoli e che garantisce il miglior controllo del peso: più muscoli ci sono nel corpo, più si brucia. È il metabolismo a beneficiarne; se funziona bene evita l’accumulo dei chili in più senza costringere a mettersi a dieta rigida.

Il biotipo terra inoltre deve scegliere un programma alimentare non restrittivo. Le diete drastiche lo irritano e hanno quindi su di lui un effetto contrario: aumentano la sua voglia di mangiare.

Le malattie del biotipo terra

Il biotipo terra è il più resistente alle malattie. I disturbi compaiono lentamente, e quindi fatica ad accorgersene, però altrettanto lentamente scompaiono; occorre dunque un po’ di pazienza in più per la guarigione.

Se va fuori equilibrio, questi sono i problemi di salute che il biotipo terra sviluppa con più facilità.

  • ACCUMULO DI TOSSINE. Più di altri biotipi tende ad accumulare scorie che nel suo organismo si addensano in forma solida, per esempio con cisti, fibromi, muco, catarro o ostruendo le arterie con le placche. Ciò che il biotipo terra avverte maggiormente, quando le scorie aumentano, è un senso di pesantezza e di congestione generale. Spesso non ci fa caso, perché la sua forte struttura gli consente di reggere bene il disagio, però si ritrova a dire: «Non ho più le energie di prima», «Una volta sopportavo meglio la fatica», «Adesso non è più come quando ero giovane». Imputa tutto al passare degli anni, senza considerare che il suo corpo forte, se fosse libero dalle tossine che tende ad accumulare, potrebbe continuare a godere di vigore e salute per tanto tempo ancora.
  • IL SOVRAPPESO. L’eccesso di peso è un altro disturbo importante di cui il biotipo terra soffre, come ho spiegato prima. Le indicazioni secondo il biotipo lo possono aiutare moltissimo.
  • VIE RESPIRATORIE. Se il biotipo terra si soffia il naso quando ha il raffreddore, difficilmente elimina solo del liquido, di solito fuoriesce muco denso. Lo stesso che ostruisce i seni nasali, che congestiona i bronchi, che rende difficile la respirazione. Oppure soffre di una tosse con abbondante catarro. I disturbi possono anche sfociare nell’asma.
  • AFFATICAMENTO DEL FEGATO. Il biotipo terra beneficia in modo sostanziale di regolari depurazioni epatiche. Il suo fegato deve sopportare un superlavoro perché spesso mangia molto e per la tendenza del suo organismo a caricarsi di scorie. Se non viene protetto possono svilupparsi disturbi quali l’insufficienza epatica o la steatosi, cioè un eccessivo accumulo di grasso all’interno dell’organo.
  • CIRCOLAZIONE ARTERIOSA, IPERCOLESTEROLEMIA, IPERTRIGLICERIDEMIA. È il biotipo più predisposto ai disturbi della circolazione arteriosa, diversamente dal biotipo acqua che tende a essere soggetto a problemi alla circolazione venosa e linfatica. Tipico di questo biotipo è lo squilibrio dei grassi, con un aumento del colesterolo o dei trigliceridi nel sangue.
  • ACNE E COMEDONI. Quando la pelle del biotipo terra viene colpita da problemi si tratta di acne, di comedoni, di foruncoli da cui fuoriesce materia grassa, in linea con le tossine dense di questo biotipo, basate sugli eccessi di lipidi.
  • APATIA. Il biotipo terra, diversamente dal biotipo aria, soffre molto meno di disturbi psichici. Si deve però confrontare con l’apatia, cioè con la pigrizia, la perdita di interessi, l’indifferenza. Pur essendo forte e lavoratore, se subentra la ricerca eccessiva della comodità e il lasciarsi prendere dalle voglie alimentari può entrare in uno stato di inerzia. Si abbandona a se stesso, perdendo qualsiasi stimolo a mantenersi attivo fisicamente. Dorme troppo al mattino e si alza con fatica, mangia a dismisura, con conseguente digestione lenta, pesantezza e sonnolenza, si siede sul divano e passa il pomeriggio guardando la televisione, rinuncia a qualsiasi tipo di attività, a meno che non sia costretto.

Il biotipo terra in equilibrio

Ti ho illustrato i disturbi che potrebbe sviluppare il biotipo terra, ma ricorda bene quello ti dico ora: se il biotipo terra è in equilibrio, non incorrerà in queste problematiche. Utilizzando gli accorgimenti giusti starà bene, e solo se non seguirà sistematicamente i consigli per la sua tipologia potrà soffrire di questi disturbi. Se pensando di migliorare la sua salute segue un programma alimentare non adatto a lui, per esempio non depura il corpo con i rimedi che eliminano le tossine che lo colpiscono maggiormente, mangia le proteine sbagliate e congestiona il suo organismo, consuma integratori anabolizzanti o a base di piante aperitive (stimolanti della secrezione gastrica, dell’appetito e della digestione), sarà maggiore il danno del beneficio anche se si tratta di metodi del tutto naturali.

Il mio metodo ti indica tutte le soluzioni per ottenere i risultati che ti meriti, in modo naturale e facile.

Adesso ricorda: non esiste un rimedio naturale davvero efficace per il biotipo terra che non consideri prima di tutto le sue tossine gassose, causa di irritazione e secchezza. Se la partenza è diversa, il cammino sarà molto più lungo, faticoso e soprattutto spesso inutile.

Il biotipo fuoco
(o biotipo adrenalinico)

Biotipo fuoco donna normopeso e sovrappeso

Tratto dal libro di Simona Oberhammer Guarigione facile con i quattro biotipi Oberhammer - Mondadori

Biotipo fuoco uomo normopeso e sovrappeso

Tratto dal libro di Simona Oberhammer Guarigione facile con i quattro biotipi Oberhammer - Mondadori

 

Costituenti del biotipo fuoco
  • Elemento:Fuoco
  • Ormone dominante: Adrenalina
Fonti biotipologiche
  • Ippocrate:Bilioso
  • Martiny Marcel (criterio embriologico): Cordoblasta
  • Pende Nicola (criterio endocrinologico): Longilineo-stenico
  • AllendyRené: Tonico aplastico
  • Sigaud Claude: Muscolare (osteomuscolare)

Tossine che infiammano

Gastrite, acidità gastrica, reflusso gastroesofageo, dermatiti, couperose, eritema, eruzioni cutanee, occhi arrossati, afte, gengivite. Il biotipo fuoco è soggetto alle tossine causate dall’infiammazione, che provocano rossore, bruciore, prurito e pizzicore. Tratto distintivo di questo biotipo è il calore, che può coinvolgere l’intero organismo o solo la parte colpita dal disturbo.

Domina l’ormone dello stato di allerta

L’ormone dominante del biotipo fuoco si chiama adrenalina. Tipico della risposta “combatti o fuggi”, è un retaggio del passato: la “scarica” di adrenalina preparava l’organismo a reagire velocemente, per sopravvivere. Prodotta nella parte più interna delle surrenali, piccole ghiandole che si trovano sopra i reni, l’adrenalina mette tutto l’organismo in stato di allerta e oggi aumenta soprattutto con lo stress, nei momenti di rabbia, di paura o con le emozioni forti.

Come ingrassa e come deve dimagrire il biotipo acqua

Se il biotipo fuoco non si pesa per un certo periodo potrebbe notare che la bilancia segna qualche chilo in più, senza però essersi accorto di essere ingrassato. Il motivo? Quando prende peso lo distribuisce un po’ in tutto il corpo, non come il biotipo aria che ingrassa solo sulla pancia e mentre si allaccia i pantaloni si rende conto che la cerniera fatica a salire.

Dopo un primo momento di delusione, questo biotipo si consolano sapendo che potrà perdere i chili in più con una certa facilità. Diversamente dal biotipo terra e dal biotipo acqua, non ha bisogno di molto tempo per scendere di peso.

Il biotipo fuoco, a livello di struttura corporea, si può definire “moderato”, né troppo grasso né troppo magro. Se ingrassa il suo fisico rimane tonico, cioè l’adipe è di tipo medio-duro. I problemi di peso di solito compaiono solo con l’età: il metabolismo del biotipo fuoco da giovane lo aiuta a bruciare molto, soprattutto se ama fare tanta attività fisica. In età adulta può invece ingrassare a causa dell’innata impulsività verso il cibo, che prende il sopravvento. Comunque, per quanto possa mangiare, il biotipo fuoco non accumula troppo tessuto adiposo in quanto l’adrenalina è per eccellenza un ormone attivante che stimola la lipolisi, cioè lo smaltimento delle riserve grasse dell’organismo.

Il biotipo fuoco femminile non soffre eccessivamente di cellulite, ma nel caso si presenta compatta e non dura.

Per il biotipo fuoco non è difficile dimagrire, tuttavia deve farlo in modo sano, per ottenere un risultato duraturo. Prima di tutto deve consumare alimenti adatti a lui, che lo ripuliscono dalle scorie, liberandolo dal grasso in eccesso attraverso la depurazione. Inoltre deve equilibrare il suo sistema nervoso, per evitare di cadere nella fame vorace, in cui è portato a ingurgitare senza freno.

Le malattie del biotipo fuoco

Il biotipo fuoco è abbastanza resistente alle malattie: ha una costituzione robusta, con una chimica equilibrata e risposte ormonali e biologiche buone.
I disturbi compaiono con gradualità e scompaiono con gradualità.
Se va fuori equilibrio, queste sono le problematiche di salute che il biotipo fuoco sviluppa più facilmente.

  • INFIAMMAZIONE. Il biotipo fuoco tende a essere colpito dalle malattie che terminano per «-ite»: artrite, gastrite, dermatite, prostatite, uretrite, cioè tutti quei disturbi che sono caratterizzati dall’infiammazione. Pus, calore, tumefazione, pizzicore, bruciore sono segni che accompagnano spesso i processi infiammatori, di cui il biotipo fuoco soffre particolarmente. Di frequente aumenta anche un senso di calore generalizzato in tutto l’organismo, avvertito come fastidioso. Le vampate della menopausa, in questo caso, diventano un disturbo estremamente fastidioso.
  • GASTRITE, ACIDITÀ GASTRICA, REFLUSSO GASTROESOFAGEO. Se questo biotipo va in squilibrio, il fuoco si accumula nello stomaco e inizia a bruciare: si manifestano acidità ed eruttazione acida, gastrite fino ad arrivare all’ulcera.
  • RABBIA E IRASCIBILITÀ. «Far fuoco e fiamme», «Mandar fuoco dagli occhi», «Prendere fuoco» sono espressioni che indicano irascibilità, rabbia, aggressività e ira, problematiche che il biotipo fuoco in squilibrio può sviluppare. Mentre il biotipo acqua può piangere per un nonnulla e il biotipo aria rivelarsi ansioso, il biotipo fuoco può scattare per un piccolo diverbio.
  • STRESS PSICOFISICO. Vivere oltre i limiti, lavorare troppo, sottoporsi a stress eccessivo, dare per scontato di poter mangiare qualsiasi cosa, essere continuamente in sfida predispone il biotipo fuoco allo stress, sia fisico sia psichico. E aumenta la produzione di adrenalina, che mantiene il suo organismo in stato costante di allerta: il cuore batte più veloce, la respirazione è accelerata, i vasi sanguigni sono contratti. Tutte condizioni che affaticano il corpo e la mente, oltre a essere motivo di insonnia.
  • FEGATO E CISTIFELLEA. Il biotipo fuoco tende alle “crisi di fegato”. In parte a causa degli eccessi di cibo e di alcol, in parte perché esse sono spesso collegate alle “crisi di rabbia”, alle quali il biotipo fuoco è particolarmente predisposto. Sia il fegato sia la cistifellea, con la produzione di bile, sono soggetti a disturbi in questo biotipo.
  • INTESTINO TENUE. Molte malattie del biotipo fuoco nascono qui, nell’intestino tenue: un soggetto sensibile all’infiammazione può andare alla ricerca degli alimenti a cui è intollerante, con i cosiddetti test delle intolleranze alimentari. Ma prima di tutto è fondamentale depurare l’organismo, per evitare strade faticose e a volte sbagliate.
  • IPERTENSIONE. L’adrenalina aumenta la frequenza cardiaca e la pressione. È l’ormone del combattimento e quindi è giusto che dia questi stimoli. Se tale meccanismo scatta troppe volte, però, il biotipo fuoco inizia a soffrire di ipertensione.
  • OCCHI E BOCCA. Gli occhi del biotipo fuoco sono piuttosto sensibili: possono soffrire di fotofobia, cioè un’eccessiva sensibilità alla luce, e arrossarsi facilmente, per esempio con il trucco o per la stanchezza o la collera. Sono anche soggetti a bruciore. In bocca può sviluppare afte più spesso di altri biotipi, con forte dolore bruciante. Anche le gengive sono sensibili: soffici e tenere, si infiammano o sanguinano di frequente. La lingua può rivelare alterazioni di colore, bruciori, irritazioni. Quando il biotipo fuoco non sta bene, tende ad avvertire un sapore alterato in bocca, per esempio aspro. In questo caso sviluppa più facilmente di altri biotipi problemi di alitosi.
  • DERMATITE, ORTICARIA E PRURITO. La pelle del biotipo fuoco si arrossa, prude, brucia, è soggetta a eruzioni. Può soffrire di dermatite, orticaria, couperose, eritema, ulcerazione e suppurazione cutanea. Sulla sua cute si evidenziano spesso anche un numero maggiore di nei, lentiggini, angiomi (visibili come piccole macchioline rosse) e macchie cutanee dell’età, che aumentano a causa del cattivo funzionamento epatico.

Il biotipo fuoco in equilibrio

Ti ho illustrato i disturbi che potrebbe sviluppare il biotipo fuoco, ma ricorda bene quello ti dico ora: se il biotipo fuoco è in equilibrio, non incorrerà in queste problematiche. Utilizzando gli accorgimenti giusti starà bene, e solo se non seguirà sistematicamente i consigli per la sua tipologia potrà soffrire di questi disturbi. Se pensando di migliorare la sua salute utilizza rimedi non adatti a lui, per esempio integratori che stimolano la termogenesi come il fucus o il citrus aurantium, oppure fortemente energizzanti come il guaranà, che favoriscono la produzione di adrenalina (già elevata in questo biotipo), allora non otterrà miglioramenti. Anzi, sarà maggiore il danno del beneficio.

Il mio metodo ti indica tutte le soluzioni per ottenere i risultati che ti meriti, in modo naturale e facile.

Adesso ricorda: non esiste un rimedio naturale davvero efficace per il biotipo fuoco che non consideri prima di tutto le sue tossine gassose, causa di irritazione e secchezza. Se la partenza è diversa, il cammino sarà molto più lungo, faticoso e soprattutto spesso inutile.

I 4 biotipi normopeso

Tratto dal libro di Simona Oberhammer Guarigione facile con i quattro biotipi Oberhammer - Mondadori

Tratto dal libro di Simona Oberhammer Guarigione facile con i quattro biotipi Oberhammer - Mondadori

I 4 biotipi sovrappeso

Biotipi Oberhammer donna sovrappeso

Tratto dal libro di Simona Oberhammer Guarigione facile con i quattro biotipi Oberhammer - Mondadori

Biotipi Oberhammer uomo normopeso

Tratto dal libro di Simona Oberhammer Guarigione facile con i quattro biotipi Oberhammer - Mondadori

Cosa può fare per te il metodo Biotipi Oberhammer

Arrivando fin qui nella lettura hai scoperto che ci sono tipologie diverse che soffrono di disturbi diversi.
Se ti curi secondo il tuo biotipo e soprattutto se ti disintossichi in accordo con la tua tipologia, è più facile:

  • mantenerti sano;
  • guarire più in fretta;
  • vivere una profonda sensazione di leggerezza e benessere;
  • risolvere i piccoli e fastidiosi disturbi, talvolta anche imbarazzanti;
  • rafforzare l’organismo per fronteggiare la malattia;
  • viere in salute con poca fatica e pochi sacrifici.

Se conosci il tuo biotipo e sai come disintossicarlo correttamente puoi migliorare in modo davvero sorprendente la tua salute. Individuare il biotipo è quindi un passo fondamentale verso la guarigione facile, senza delusioni e con risultati sicuri.

Un programma basato sul tuo biotipo è come un vestito su misura, cucito sulle tue esigenze.

Come risolvere i propri disturbi con il metodo Biotipi Oberhammer

Tempio del benessere dei biotipi Oberhammer

Una volta individuato il tuo biotipo, il mio metodo prevede delle strategie specifiche per ciascuna tipologia. Più precisamente, sono raccolte nel “tempio del benessere” e riguardano

I 3 pilastri del tempio:

  • alimentazione per il tuo biotipo
  • rimedi naturali per il tuo biotipo
  • stile di vita per il tuo biotipo

La base e il tetto del tempio:

  • scoperta del tuo biotipo
  • disintossicazione secondo il tuo biotipo

Non dovrai fare molto ma dovrai fare le cose giuste per il tuo biotipo secondo la regola fondamentale del metodo del Poco ma ottimo: applicherai solo le tecniche più efficaci, veloci e facili che ho selezionato per te in 23 anni di esperienza. Sono le “tecniche 10 e lode”.

Risposta alle tue domande

Dovrò attenermi a un programma rigido per seguire il mio biotipo?

Assolutamente no. Anzi, il contrario!

Prima di tutto perché da me non riceverai mai un programma rigido: credo che la drasticità sia fonte di malessere e non di salute. E poi perché i biotipi Oberhammer non sono uno strumento per identificarsi in modo rigido, piuttosto una mappa per raggiungere il tuo tesoro – la salute – in modo facile, attraverso una strategia personalizzata e soluzioni tagliate su misura per te.

Se nelle mie lunghe ricerche mi fossi accorta che i biotipi funzionavano solo attenendosi a programmi drastici, li avrei abbandonati. Il primo caposaldo del mio lavoro è ricercare rimedi efficaci e semplici, ma il secondo è che devono essere gradevoli da applicare, senza togliere gusto alla vita.

Devo mangiare in modo strano?

Quando le persone mi fanno questa domanda spesso si riferiscono alle innumerevoli diete estreme dove i risultati sono promessi a patto di eliminare intere categorie di cibi, oppure includendo solo certi gruppi di alimenti: o devi fare a meno dei carboidrati, o devi mangiare solo proteine animali, o non devi assolutamente mangiare proteine animali, o devi eliminare del tutto la frutta, o devi evitare gli alimenti cotti, o devi usare cibi orientali come ingredienti principali per cucinare. La lista di diete drastiche e scomode è infinita, come infinite sono le persone che le seguono con enormi difficoltà e poi, vittime della repressione subita, succede che si lascino andare ingurgitando di tutto.

No, con il metodo Biotipi Oberhammer non dovrai seguire regimi strani, o complicati: ti sentirai a tuo agio in famiglia, con gli amici, al ristorante e potrai soddisfare anche le tue piccole voglie. La differenza la faranno gli accorgimenti personalizzati, ritagliati su misura per te.

Come faccio in famiglia, se siamo biotipi diversi?

Puoi gestire bene la tua famiglia anche se dal test risultate di biotipi opposti. Non dovrai certo preparare pasti diversi ma solo utilizzare alcuni accorgimenti che imparerai per ogni biotipo.

Il metodo biotipi Oberhammer è una dieta?

Assolutamente no.
Premetto che io non credo nelle diete e che non mi piace la parola “dieta”.

Se dici questa parola senti che ti aspetterà qualcosa di piacevole o di faticoso? Che potrai mangiare quello che ti piace o che dovrai sforzarti? Penso che sarai d’accordo con me: il termine “dieta” non evoca situazioni piacevoli, in cui siamo liberi di mangiare ciò che preferiamo e gustarci il cibo.

Forse adesso potresti obiettare: «Ma Simona, il termine “dieta” non ha questo significato sul dizionario». È vero, hai ragione, tuttavia la verità è che le parole ci influenzano in base alle sensazioni che evocano nella nostra testa: “dieta” non è collegata al mangiar bene, ma al fare sacrifici.

Comunque con il metodo Biotipi Oberhammer non ti ritrovi tra le mani una banalissima dieta (ce ne sono infinite là fuori) ma un programma su misura per le tue esigenze.

Fare poca o molta fatica: tutto quello che puoi ottenere con il metodo Biotipi Oberhammer

E adesso prova a immaginare queste due scene.

Partiamo con la prima, quella in cui non conosci il tuo biotipo. Stai risolvendo il tuo disturbo attraverso un programma drastico: mangi cose che non ti piacciono, devi reprimere il desiderio di cibi che ti sono vietati. Preparare i pasti è anche piuttosto complesso, devi seguire schemi e ricette complicate, e quando arriva l’ora di magiare subentra lo sconforto. Le serate con gli amici non sono più un piacere perché al ristorante ci sono tanti piatti che non puoi ordinare, e se sgarri sai già che il giorno dopo riceverai il conto con gli interessi: il tuo disturbo, che era leggermente migliorato, si ripresenterà, e i risultati raggiunti si vanificheranno. Tutto questo aumenta il nervosismo e toglie piacere alla tua vita, quindi sei costantemente avvilito.

E ora la seconda scena, quella in cui hai scoperto il tuo biotipo Oberhammer e la disintossicazione in base alla tua tipologia. Stai seguendo un programma per il tuo disturbo e ti senti pienamente a tuo agio. Curi la tua alimentazione mangiando cibo sano ma senza subire costrizioni, ti nutri con gusto e il miglioramento comunque arriva. Anche al ristorante non devi eliminare intere categorie di cibo e gusti il piacere di stare con gli amici ordinando un piatto che ti è gradito. La mattina dopo integri con alcuni accorgimenti depurativi e non avverti peggioramenti. Di giorno in giorno il tuo disturbo migliora, e tu mantieni il piacere della vita.

Bene: la differenza tra la prima e la seconda scena è nel biotipo. Se segui un programma terapeutico senza pensare al tuo biotipo e alla disintossicazione in base alla tua tipologia, lo sforzo è grande e i risultati sono scarsi. Se invece il programma è basato sul tuo biotipo, fai poca fatica e i risultati ti premiano.

Sei a un passo dalla soluzione del tuo enigma: che biotipo sono io?

Innanzitutto ti faccio i miei complimenti! Hai avuto l’intelligenza e la perseveranza per arrivare fino a qui e imparare i primi segreti della guarigione naturale e facile secondo il metodo Biotipi Oberhammer.

Questo metodo farà per te una grande differenza nei risultati che potrai ottenere se applicherai quello che hai imparato e farai quello che ti dirò nelle prossime righe.

Più precisamente ora sai che per ottenere risultati:

  • hai bisogno di conoscere il tuo biotipo, per evitare di fare fatica inutilmente o addirittura peggiorare la tua situazione;
  • devi depurare il tuo organismo secondo il tuo biotipo, per avere risultati veloci e duraturi;
  • esiste per te la formula del Poco ma ottimo che ti offre poche, selezionatissime ed efficaci tecniche che ho elaborato in 23 anni di esperienza per te;
  • puoi accedere al tempio del benessere che ti permette di avere strategie mirate basate di alimentazione, rimedi naturali e stile di vita, tutti elaborati in base al tuo biotipo, con una particolare attenzione alla depurazione del tuo organismo.

Il benessere sarà molto più facile da raggiungere. Mantenerlo non richiederà sforzi e tempi lunghi una volta che avrai scoperto qual è il tuo biotipo e avrai imparato cosa fare per mantenerlo sano.

Ecco cosa dovrai fare

Come fare il test?

Ti basterà cliccare su questo bottone giallo per andare al test.

Ah, dimenticavo: E’ gratis!

E ti dico di più: insieme al risultato del test, riceverai subito dei regali gratuiti. Hai capito bene! Oltre a indicarti gratis qual è il tuo biotipo ti do anche degli altri omaggi. Eccoli:

  • 3 VIDEO GRATUITI che ti indicheranno tre cose da fare subito e per attivare il meccanismo della guarigione naturale e facile secondo la tua tipologia. Questi consigli ti aiuteranno a rendere ancora più semplice il metodo Biotipi Oberhammer;
  • 4 RILASSAMENTI DEL BIOTIPO, GRATUITI elaborati per ciascuna tipologia. Ti guiderò personalmente nell’eliminare la stanchezza e nell’ottenere una strepitosa energia in soli 9 minuti; lo farò sia con la mia voce sia con una musica specifica per ogni biotipo. Anche questi rilassamenti, che nei miei corsi sono in vendita, per te sono completamente gratuiti;

Attenzione!

Se hai uno smartphone, non aspettare di tornare a casa per fare il test al computer. Puoi farlo da subito anche dal tuo telefonino. Compilarlo sarà facile come mandare un messaggio a un amico.

Quanto devo aspettare per il risultato?

Nulla! Entro pochi secondi avrai il risultato.

E non perché sono una veggente, ma perché farà tutto il sofisticato programma computerizzato per te. Così puoi ottenere facilmente il tuo biotipo, secondo il metodo Oberhammer, con le indicazioni adatte al tuo caso.

Ti arriverà una risposta entro pochi istanti, in base alla tua situazione personale, in totale privacy.

Allora che aspetti, il viaggio comincia ora!

Ti attendo al test per sapere se sei un biotipo aria acqua, terra o fuoco. Clicca il bottone qui sotto, subito!

 

Approfondimento

Correlazione tra Biotipi Oberhammer e scuole tipologiche con quattro categorizzazioni

Biotipi Oberhammer Aria

Cortisolico

Acqua

Vasopressinico

Terra

Somatotropinico

 

Fuoco

Adrenalinico

Ippocrate

(e poi Galeno)

Nervoso (sanguigno)

Umore: sangue

Elemento: aria

Linfatico

Umore: linfa

Elemento: acqua

Sanguigno (melanconico) Umore: bile nera

Elemento: terra

Bilioso

Umore: bile gialla

eElemento: fuoco

Marcel Martiny

(criterio embriologico)

Ectoblasta Endoblasta Mesoblasta Cordoblasta
Nicola Pende

(criterio endocrinologico)

Longilineo-astenico Brevilineo-astenico Brevilineo-stenico Longilineo-stenico
René Allendy Atonico aplastico Atonico plastico Tonico plastico Tonico aplastico
Claude Sigaud Cerebrale (cerebrospinale) Digestivo (gastrointestinale) Respiratorio (broncopolmonare) Muscolare (osteomuscolare)