Idrocolonterapia: Benefici e Vantaggi che la Rendono Utile

dr. Simona Oberhammer - Naturopata e ricercatrice

Dal mio metodo “Naturopatia Oberhammer®”

Spesso mi viene chiesto: «Dottoressa quali sono i benefici dell’idrocolonterapia?». Oppure: «E i vantaggi quali sono?». E ancora: «Mi spiega perché funziona?», «Sono interessato a sapere se l’idrocolonterapia è utile come viene affermato da molte persone».

Ho scritto questo articolo per rispondere a queste domande: ti spiegherò tutti i benefici dell’idrocolonterapia (o lavaggio intestinale), un rimedio naturale che a mio avviso ogni persona dovrebbe conoscere perché i vantaggi sono davvero tanti. Le informazioni che leggerai derivano dalla mia esperienza di naturopata specializzata in idrocolonterapia negli Stati Uniti. La naturopatia, se non la conoscessi, è una disciplina che ti aiuta a mantenere il benessere e a superare la malattia solo con metodiche naturali.

Prima però una specifica riguardo a due elementi che ti saranno utili per comprendere ciò che ho scritto:

  • Se vuoi conoscere in cosa consiste l’idrocolonterapia, la differenza tra pratica domiciliare o ambulatoriale (di cui parlo in questo scritto), i costi, gli effetti collaterali, quante sedute servono, devi prima leggere questo articolo che ho scritto a riguardo. Lo trovi qui.
  • I benefici di cui parlo in questo articolo riguardano soprattutto l’Idrocolonterapia Oberhammer, una tecnica da me elaborata, che fa parte del mio programma “Disintossicazione intestinale – metodo Oberhammer”.

E ora ecco i benefici che potrai ottenere con la purificazione intestinale. Il primo fra tutti è la disintossicazione, un aspetto fondamentale della naturopatia: siamo sani quando il nostro organismo non è sovraccarico di tossine.

Disintossicare il corpo con i lavaggi intestinali: i benefici dell’idrocolonterapia

Donna depurata e purificata a braccia aperte

Il primo effetto dell’idrocolonterapia è rappresentato dall’azione disintossicante. Il lavaggio intestinale, infatti, più che una cura è una vera e propria terapia di disintossicazione che, con il suo potere purificante e rivitalizzante, ha lo scopo di lavare via tutti i residui che ristagnano nell’intestino, purificando in profondità l’organismo.

Dobbiamo pensare che, anche evacuando regolarmente, l’intestino spesso non si libera completamente: le feci ristagnano e provocano sia il rallentamento dei movimenti peristaltici che l’alterazione della flora batterica, creando un ambiente inquinato. Ecco perché alla base dei lavaggi intestinali c’è il principio che il colon, invaso da scorie e tossine, sia una causa fondamentale di un cattivo stato di salute, determinando, alla lunga, una serie di piccoli, ma molto più spesso grandi, disturbi.

Come naturopata, quando spiego nei miei corsi alle persone i benefici della disintossicazione intestinale, evidenzio sempre che il colon è il principale degli organi emuntori, cioè di eliminazione, insieme a fegato, reni, polmoni e pelle. Quando si ripulisce questo organo – la porta principale di fuoriuscita delle scorie – anche gli altri canali di eliminazione ne beneficiano.
Ecco perché l’idrocolonterapia può essere definita un “trattamento di pulizia dei tessuti”: non pulisce infatti solo l’intestino ma il beneficio si espande anche agli altri organi di eliminazione e a ogni tessuto e cellula del corpo.

Quando il sangue è intossicato anche le cellule sono intossicate. Si tratta della cosiddetta tossiemia intestinale (leggi qui maggiori informazioni), causa di tanti disturbi quali stanchezza, emicrania, perdita di vitalità, acne, psoriasi e allergie. L’idrocolonterapia rimuove le scorie dalle pareti del colon evitando l’accumulo delle tossine nel sistema portale e linfatico e diminuendo il carico sul fegato. Per questo può agire in tante direzioni, migliorando lo stato di salute generale: lavora infatti profondamente nel nostro organismo.

E’ importante inoltre sottolineare che le sostanze tossiche dall’intestino possono diffondersi attraverso le pareti intestinali e raggiungere il fegato, attraverso le vie ematiche, cioè il nostro sangue. Quindi, se l’intestino viene ripulito dalle scorie tossiche, sia il fegato che il sistema linfatico ne trarranno un grande beneficio in quanto non saranno più bombardati dalle tossine di provenienza intestinale.
Inoltre un’alterazione delle colonie di batteri che popolano l’intestino causa “disbiosi”, un’anomala condizione intestinale della flora batterica: la conseguenza è un aumento delle tossine nel sangue, che possano arrivare a danneggiare i vari organi.

Combattere i disturbi intestinali con l’idrocolonterapia

Donna sulla toilette, migliorare le funzioni intestinali con idrocolonterapia
L’effetto decongestionante, rinfrescante e purificante dell’idrocolonterapia migliora le funzioni intestinali in genere. Ovviamente va abbinata anche a uno stile di vita sano.
Ecco gli effetti sulle diverse patologie intestinali.

Stitichezza (stipsi)

Una delle cause della stitichezza, o stipsi, è rappresentata dall’eccesso di scorie presenti nel colon che indeboliscono la sua muscolatura e peggiorano la peristalsi. L’idrocolonterapia, eliminando i vecchi detriti, aiuta l’intestino a ritornare alla sua naturale funzionalità e spesso, insieme al massaggio addominale che insegno ai miei corsi, riporta l’intestino alla sua dimensione naturale: quando infatti il colon è ingombro di scorie queste alterano la sua forma anatomica naturale.
Con l’idrocolonterapia si mira a favorire la coordinazione dei movimenti e dei meccanismi che sottostanno all’evacuazione e che con il tempo si sono impigriti. La stitichezza non viene risolta solo sul momento, pulendo a fondo l’intestino, ma si ripristina la normale funzionalità del colon.
Quindi, anziché utilizzare lassativi che irritano la mucosa intestinale, è preferibile effettuare delle idrocolonterapie.

Colite, colon irritabile, infiammazione intestinale

La colite, il colon irritabile e le infiammazioni intestinali in generale traggono grandi benefici dall’idrocolonterapia.
La colite è un’infiammazione al colon che causa dolori alla pancia e diarrea.
La sindrome da colon irritabile è un disturbo causato generalmente dallo stress o da fattori di ordine psicologico, con diarrea alternata a stitichezza, meteorismo e dolori addominali.

Questi disturbi sono però anche caratterizzati da un’irritazione delle pareti intestinali spesso causata dalle scorie e dai detriti in putrefazione nel colon. Con l’idrocolonterapia e gli altri supporti della disintossicazione intestinale si ottiene un miglioramento immediato: l’intestino irritato si calma e migliora le sue condizioni. L’azione dell’acqua tiepida libera la mucosa dai detriti e favorisce un benefico stato di rilassamento muscolare locale particolarmente indicato nelle patologie intestinali di origine psicosomatica quali la colite spastica o la sindrome da colon irritabile.

Meteorismo e gonfiori addominali: l’idrocolonterapia elimina gli accumuli di gas

Il meteorismo è caratterizzato dall’accumulo di gas che comporta gonfiore e dolore all’addome. Tra le cause, vi è la fermentazione del cibo ingerito e in transito attraverso l’intestino.
Quando l’addome è gonfio l’idrocolonterapia è particolarmente indicata. Già da subito, al termine del trattamento, si avverte la pancia più sgonfia e l’addome più piatto. Anche la sgradevole sensazione di pressione addominale, che spesso accompagna questa condizione, si riduce. Il meteorismo e i gonfiori addominali sono provocati proprio dalle feci che fermentano e ristagnano, determinando un assorbimento di sostanze tossiche da parte dell’organismo. L’idrocolonterapia interviene liberando il colon da queste sostanze, ossigenandolo e ricreando così una situazione di benessere.

Miglioramento della tonicità addominale

L’idrocolonterapia, oltre a liberare il colon dai detriti, agisce anche come una sorta di massaggio interno che migliora il tono muscolare dell’intestino. Questa azione, a lungo termine, stimola la motricità del colon e lo rieduca a un corretto funzionamento. Contrariamente a quello che si può pensare, l’idrocolonterapia non riduce la capacità di evacuazione ma la migliora.
Le persone con il ventre prominente e sporgente traggono immediati benefici da questi lavaggi vedendolo tornare più piatto. Chi è affetto da questo problema generalmente si sottopone a diete e cure dimagranti ma in questi casi la prima terapia da adottare è proprio quella di una pulizia intestinale.

Contrastare la diarrea

La diarrea è una reazione dell’organismo per eliminare le pericolose tossine. Ecco perché viene facilmente guarita dai lavaggi intestinali, che eliminano le sostanze irritanti.
Inoltre è importante ricordare che i germi, che sono la causa della maggior parte degli attacchi di diarrea, anche se muoiono molto rapidamente, lasciano dietro di sé veleni che continuano a irritare le mucose dell’intestino. Per questo motivo l’idrocolonterapia va quindi effettuata sia durante che dopo la diarrea, per ottenere effetti curativi completi.

Ripristino della flora batterica

Per ripristinare correttamente la flora batterica è necessario prima pulire il colon dalle scorie presenti. Diversamente, assumere fermenti lattici non porta a grandi benefici perché – io lo evidenzio sempre alle persone che frequentano i miei corsi – è come “buttare un bicchiere di acqua pulita in uno stagno”. Con l’aiuto dell’idrocolonterapia, invece, prima si eliminano i detriti e le scorie e poi si ripristina la flora batterica.
Come naturopata sottolineo anche un aspetto importante: quando il colon è pulito, autonomamente produce la flora batterica benefica, contrastando quella patogeno.
La pulizia intestinale quindi è fondamentale per preparare il corpo ad accettare bene i probiotici. Diversamente spesso non funzionano e si spendono solo i soldi inutilmente.

Eliminazione dei parassiti con la pulizia del colon

Le idrocolonterapie favoriscono l’eliminazione dei parassiti, purtroppo molto più frequenti di quanti non si creda. Rimuovendo le sostanze tossiche questi ospiti indesiderati non trovano più nutrimento.

Prevenzione del cancro al colon con la disintossicazione intestinale

Molti studi scientifici sostengono che gli stati precancerosi o cancerosi derivano da cattive condizioni dell’intestino, provocate dall’accumulo di tossine: se le feci permangono a lungo nel colon causano processi putrefattivi e producono tossine pericolose per la salute.
La Società Americana per la Lotta contro il Cancro ha evidenziato che il cancro all’intestino può essere causato da sostanze chimiche quali pesticidi utilizzati per la coltivazione, antibiotici e ormoni somministrati agli animali e altri agenti cancerogeni presenti nell’acqua, nell’aria, nei farmaci. La depurazione periodica del colon minimizza l’esposizione delle mucose del colon a queste sostanze potenzialmente cancerogene.

Migliorare le funzioni digestive con i lavaggi intestinali

Uomo con problemi digestivi stringe la pancia con una mano

L’idrocolonterapia favorisce il miglioramento delle funzioni digestive in generale: la digestione è facilitata e il cibo è assimilato meglio. L’eliminazione delle scorie in eccesso favorisce infatti l’assorbimento ottimale delle sostanze nutritive. Viene ridotta anche la sonnolenza post – prandiale.

L’idrocolonterapia è indicata per le persone che sentono facilmente pienezza dopo i pasti, pur non mangino troppo, a causa dell’eccesso di scorie presenti nell’ultima parte dell’apparato alimentare.

Praticare l’idrocolonterapia con regolarità inoltre riduce la voglia di cibo pesante o elaborato, riduce il desiderio “di qualcosa di più”, per esempio i dolci.

Anche in caso di indigestione, o dopo un periodo in cui si è mangiato “male”, l’idrocolonterapia può aiutare a ripristinare una situazione positiva, eliminando le scorie accumulate. Certo, non deve diventare un’abitudine quella di mangiare in modo scorretto e poi rivolgersi all’idrocolonterapia per modificare la situazione. Però, per esempio dopo una festività o un periodo di viaggi di lavoro, l’idrocolonterapia aiuta a riportare l’organismo alla sua corretta funzionalità evitando che le scorie accumulate producano irritazione, fermentazione e putrefazione, facendoci ammalare.

Riduzione dell’alitosi

Quando nel colon c’è fermentazione e putrefazione, le tossine che si formano vengono elaborate dal fegato ed eliminate dai reni. Questo processo può determinare la formazione di gas tossici che vengono assorbiti ed eliminati dai polmoni, generando l’imbarazzante problema dell’alito pesante.
L’idrocolonterapia riduce in modo del tutto naturale questo problema.

Le intolleranze alimentari si riducono

Chi soffre di intolleranze alimentari avrà notato che quando consuma certi alimenti la situazione peggiora. La grande maggioranza di coloro che soffrono di disagi alimentari sono intolleranti a determinati cibi e ciò significa che nel loro intestino sono in corso processi infiammatori di tipo allergico.
Con i lavaggi intestinali questa situazione si riduce, senza dover rinunciare a tanti alimenti: un corpo depurato è infatti molto più capace di interagire con i diversi cibi, senza sviluppare intolleranze.

La regolazione del peso: l’idrocolonterapia serve per dimagrire e per normalizzare il peso

Non può essere considerate un vero e proprio programma di dimagrimento, però, con i lavaggi intestinali, spesso vengono persi diversi chili di peso tramite le scorie eliminate.

La stasi intestinale può infatti essere responsabile dell’accumulo di grandi quantitativi di scorie, persino a livello cellulare. La conseguenza immediata dell’idrocolonterapia consiste in una migliore funzionalità dei cosiddetti “organi emuntori” (come il fegato e i reni) che permettono l’eliminazione delle tossine e dell’acqua ristagnante dall’organismo. Per questo motivo, la pulizia intestinale comporta, a breve termine, una perdita di peso (specie del “gonfiore” causato dalla ritenzione idrica) anche indipendentemente dalla dieta, che comunque deve essere “corretta”.
Un organismo disintossicato, quindi, può meglio regolare il suo metabolismo ed eliminare i grassi in eccesso.

L’idrocolonterapia, inoltre, equilibra non solo il peso in eccesso ma anche il sottopeso. Le persone troppo magre infatti possono regolare il loro peso liberandosi dalle scorie in eccesso e migliorando l’assimilazione del cibo.

Le funzioni renali e urinarie traggono beneficio dai lavaggi intestinali

Con l’idrocolonterapia si determina un miglioramento delle funzioni renali di eliminazione, aumentando i livelli dell’acqua e l’azione diuretica nell’organismo. Migliorano anche gli stati di uricemia.
In caso di cistite, nella mia esperienza, l’idrocolonterapia, specialmente quella domestica, è il rimedio naturale più efficace e veloce in assoluto.

I disturbi ginecologici migliorano con l’idrocolonterapia

Problemi mestruali, ovariti, dismenorree, leucorree, vaginiti, candida migliorano sempre con l’idrocolonterapia e spesso vengono definitivamente guarite.

La pulizia del colon allevia molto bene i dolori mestruali, riducendo la pressione addominale associata al ciclo mestruale e decongestionando l’apparato genitale.
Per le donne che soffrono di dolori mestruali, i lavaggi intestinali sono quindi un ottimo aiuto e un naturale antidolorifico.

Oltre ai dolori mestruali (dismenorrea) migliorano disturbi quali la sindrome pre-mestruale, la vaginite, la leucorrea, la candidosi vaginale e i disturbi della menopausa.

Per gli uomini

L’idrocolonterapia è molto utile per i problemi della prostata: ipertrofia prostatica e prostatite. Anche i disturbi sessuali beneficiano di un intestino pulito, vista la contiguità con gli organi genitali.

Pelle più bella, lumininosa, giovane e sana con i lavaggi intestinali

Giovane donna con la pelle curata
Coloro che soffrono di problemi cutanei traggono notevoli benefici dai lavaggi intestinali. L’idrocolonterapia inoltre è un vero trattamento di bellezza interno della pelle. Come naturopata voglio evidenziare che intestino e pelle sono organi intimamente collegati. Per questo la pulizia intestinale si riflette subito sulla superficie cutanea. La pelle, infatti, è una spugna che tra i suoi compiti ha anche quello di assorbire ed eliminare le tossine dell’organismo: se queste sono in eccesso, la pelle ne risente sviluppando brufoli, infezioni cutanee, acne e psoriasi, tutti segnali del cattivo funzionamento dell’intestino. Inoltre diventa secca, poco luminosa e le rughe si evidenziano.
Quando il colon è ostruito, in pratica, la pelle diventa il mezzo di eliminazione principale delle tossine.

Quando invece interveniamo eliminando le tossine che si accumulano numerose nell’intestino, si mette in atto una sorta di «rigenerazione» che si evidenzia subito anche sull’epidermide: la cute diventa più liscia, fresca e luminosa, scompaiono brufoli e altri inestetismi e imperfezioni.
Tutte le persone che hanno imparato nei miei corsi l’idrocolonterapia domestica – e lo constato anche su me stessa – riportano che con questo rimedio naturale la pelle migliora incredibilmente, molto più che con l’applicazione di creme costose.
La bellezza viene da dentro e si riflette fuori!

Risolvi l’acne

Anche la guarigione dell’acne necessità di una profonda pulizia intestinale. Spesso vengono utilizzati gli antibiotici per la cura di questo disturbo ma si possono rivelare inefficaci perché formano nell’organismo ceppi resistenti alla loro azione. Va inoltre sottolineato che gli antibiotici distruggono sia i germi “buoni” che quelli “cattivi”, peggiorando nel tempo l’ecosistema intestinale.

Ringiovanire con l’idrocolonterapia

L’effetto disintossicante dell’idrocolonterapia stimola la rigenerazione cellulare, ringiovanendo l’organismo: gli occhi diventano più brillanti, la pelle più luminosa, il corpo riequilibra il suo peso, il ventre torna piatto e si avverte più energia.

Miglioramento degli stati infiammatori

Le idrocolonterapie migliorano gli stati infiammatori tramite l’eliminazione delle sostanze irritanti.

L’organismo diventa più forte con la disintossicazione intestinale e il sistema immunitario è rafforzato

Recenti ricerche hanno dimostrato che l’80 per cento delle funzioni immunitarie si concentra nel colon. Senza un intestino intatto non esiste un sistema immunitario intatto. Con la superficie interna di circa 140-200 m2, la mucosa intestinale è ogni giorno in continuo contatto con migliaia di antigeni di provenienza alimentare che possono sollecitare anomale risposte del sistema immunitario, soprattutto quando il colon è sovraccarico di scorie e la flora batterica alterata.

Il drenaggio tossinico effettuato dall’idrocolonterapia permette quindi all’organismo di stimolare le sue naturali capacità di autoguarigione e di curarsi: liberato dalle tossine, si difende meglio dalla malattia. I benefici dei lavaggi intestinali dimostrano come il nostro corpo, se posto nelle condizioni giuste, può mettere in atto le proprie capacità di autoguarigione superando la malattia nel modo migliore, senza intossicarsi con i farmaci.

Le malattie infettive e febbrili si risolvono prima se purifichiamo l’intestino

Ragazza ammalata con influenza

L’idrocolonterapia costituisce un rimedio di prim’ordine in caso di malattie infettive e febbrili. Per esempio in caso di febbre riduce l’eccesso di temperatura poco dopo la sua applicazione, in modo del tutto naturale, senza l’uso di farmaci antipiretici.
Anche le malattie infettive in genere diminuiscono il loro decorso: mal di gola, tosse, influenza, sinusite, raffreddore guariscono prima e sono meno aggressivi.
I lavaggi intestinali migliorano la risposta del sistema immunitario contrastando la facilità ad ammalarsi.

Particolarmente utile è l’idrocolonterapia domiciliare che può essere effettuata, a casa propria, non appena si presenta l’influenza, il mal di gola o la febbre: in queste condizioni è il miglior rimedio naturale che io conosca.

https://www.youtube.com/watch?v=QtX8odLQkgA

Informazioni importanti sul benessere intestinale

Benefici per gli organi interni con i lavaggi intestinali

L’eliminazione delle scorie in eccesso riduce la compressione addominale favorendo un migliore funzionamento di tutti gli organi limitrofi. Molte radiografie del colon, per esempio, mostrano che un intestino costipato esercita una pressione sull’area epatica, irritando sia il fegato che la cistifellea e il dotto biliare. Tale condizione è spesso alleviata dai lavaggi intestinali.

Supporto alle patologie degenerative

Le persone affette dal cancro vengono aiutate dall’idrocolonterapia.
E’ infatti fondamentale che l’ammalato di cancro elimini le tossine interne.

Specialmente quando vengono eseguite le terapie naturali, il tessuto canceroso può iniziare a scomporsi rilasciando, insieme alle cellule cancerose, molte tossine in tutto il corpo. Le persone ammalate di cancro che seguono programmi naturali possono incorrere in conseguenze gravi a causa dell’eccesso di tossine, se non vengono efficacemente eliminate con l’idrocolonterapia. In questo caso i lavaggi del colon sono quindi fondamentali. La terapia Gerson, per esempio, offre numerose indicazioni a riguardo, essendo specifica per le patologie degerative.

Il parto è più facile per chi conosce l’idrocolonterapia

E’ ideale praticare un’idrocolonterepia domiciliare poco prima e dopo il parto. Nel passato era una prassi utilizzata anche a livello ospedaliero però purtroppo solo con un semplice e frettoloso clistere, che non poteva dare grandi benefici.

L’organismo è meno acido se l’intestino è pulito

Donna in salute e benessere apre le braccia al cielo dopo idrocolonterapia

Nella concezione naturopatica c’è un aspetto fondamentale: l’equilibrio acido-alcalino.
Salute e benessere accadono quando l’organismo è tendenzialmente alcalino. Purtroppo spesso questa condizione non è presente a causa di vari elementi che possono causare acidificazione, per esempio mangiare in maniera scorretta, fare poco movimento, vivere situazioni di stress intenso, assumere farmaci. In linea generale uno stile di vita scorretto causa acidosi organica. La progressiva acidificazione del corpo è fonte di numerosi disturbi: allergie, intolleranze, stanchezza, emicrania, disturbi respiratori, reumatismi, eczemi, tendenza alla depressione, sovrappeso, insonnia, affaticamento, invecchiamento precoce, dolori articolari, infiammazioni croniche e altre patologie anche gravi. Quando invece il pH è equilibrato, viene ostacolata, per esempio, l’insorgere dell’osteoporosi, viene favorito un buon riposo e migliorata la digestione.
Affinché i nostri processi vitali funzionino regolarmente è necessario che il pH del nostro organismo, cioè l’unità di misura del grado di acidità e alcalinità, sia leggermente basico: poco superiore a 7. Ma purtroppo spesso non lo è.

Se nella nostra alimentazione prevalgono cibi raffinati, zucchero, eccesso di proteine di derivazione animale l’organismo, alla lunga, non riesce a contrastare con i sistemi tampone l’azione dei radicali liberi e si sviluppano le patologie degenerative tipiche della nostra epoca. Il valore del pH del colon è fondamentale perché esso condiziona il valore del pH del mesenchima, del tessuto linfatico e della cellula. Se è troppo acido si formeranno facilmente saprofiti e miceti. A causa della putrefazione eccedente può insorgere il meteorismo che causa gas intestinali tossici. In caso di valori acidi molto elevati possono presentarsi anche stitichezza (stipsi) o diarrea.

L’idrocolonterapia è un ottimo metodo per alcalinizzare l’organismo perché elimina grandi quantità di scorie acide ad ogni lavaggio. Utilizzando questo rimedio con una certa regolarità nell’organismo si formano solo pochi acidi e poche tossine che vengono metabolizzate senza problemi.

La psiche è più serena quando l’intestino è pulito

Ragazza rilassata su un prato con dei palloncini colorati
Il sistema nervoso funziona meglio quando non è irritato dalle tossine circolanti. La disintossicazione effettuata tramite l’idrocolonterapia giova anche alle funzioni emozionali e psichiche. Persino le capacità mnemoniche ne traggono ottimi benefici.

La correlazione colon e psiche

Le nostre emozioni sono nella pancia. Lo si sente dire spesso. Effettivamente tra colon e psiche c’è una diretta correlazione: se siamo tesi il colon ne risente, all’opposto, se il nostro intestino è sovraccarico di scorie e tossine la psiche ne soffre.

Quando si pratica l’idrocolonterapia ci si accorge che con l’intestino pulito, anche la nostra mente è più calma e tranquilla e il nostro stato d’animo più sereno.

Il nostro “secondo cervello”

Spesso si tende a concepire l’intestino come la parte meno nobile dell’organismo. In realtà questa parte del corpo è una sorta di “secondo cervello”, che registra e incamera ogni emozione, anche quelle soffocate o inespresse dal cervello superiore. In quest’ottica, quindi, il colon non è un semplice deposito di scorie da eliminare, ma un vero e proprio laboratorio, al servizio di tutto il corpo: trascurandolo o ignorandone il cattivo funzionamento si può andare incontro a innumerevoli disturbi.

Il sonno migliora

Le scorie acide che si accumulano nel colon irritano il sistema nervoso e peggiorano la qualità del sonno. Riducendo le scorie nell’organismo, non solo il sonno migliora diventando più sereno, riposante e rigenerante ma si riduce anche la necessità di dormire troppo perché ci si sente vitali con una quantità inferiore di sonno.

Preparazione ad altre terapie

L’idrocolonterapia, oltre ad essere un’eccellente pratica di prevenzione e disintossicazione, è un validissimo supporto da affiancare ad ogni terapia naturopatica: i lavaggi intestinali sono fondamentali per preparare l’organismo a qualsiasi intervento naturale quale un nuovo regime alimentare, una cura omeopatica o fitoterapica, un digiuno e altre ancora.

È più facile seguire le cure omeopatiche

La terapia omeopatica trae grandissimo beneficio dall’abbinamento con l’idrocolonterapia in quanto la pulizia dei canali di eliminazione permette al rimedio di agire senza ostacoli. Inoltre contrasta la “crisi di disintossicazione” tipica della cura omeopatica che spesso porta le persone a stare male. Se la cura omeopatica viene abbinata alla disintossicazione intestinale non si verificano i momenti in cui “si sta peggio” tipici di chi utilizza le dosi omeopatiche ad alta potenza.

È più facile migliorare l’alimentazione

Qualsiasi cambiamento alimentare avviene più facilmente se abbinato all’idrocolonterapia, specialmente quella domiciliare: l’apparato gastro – intestinale si riequilibra e si riduce il desiderio di cibi “spazzatura”, dei dolci o degli stimolanti quali il caffè e l’alcol.

È più facile seguire trattamenti chiropratici

L’idrocolonterapia è particolarmente indicata come preparazione ai trattamenti chiropratici. Il terapeuta infatti difficilmente riesce ad effettuare bene il trattamento di assestamento se è presente molta congestione a livello intestinale.

È più facile disintossicarsi

Qualsiasi terapia di disintossicazione è notevolmente avvantaggiata se viene abbinata all’idrocolonterapia. Praticare i lavaggi intestinali durante il digiuno, per esempio, elimina la maggior parte degli effetti collaterali e delle crisi di disintossicazione quali nausea, spossatezza, lingua eccessivamente patinata e altre reazioni che seguono ad un eccesso di tossine che entrano in circolo con questo trattamento. Sembra inverosimile ma dopo giorni di astinenza dal cibo, durante il lavaggio intestinale si continuano ad eliminare grandi quantitativi di feci e scorie.

Il lavaggio intestinale è quindi il supporto migliore per fronteggiare e superare qualsiasi crisi di disintossicazione che si può presentare sottoponendosi a cure naturopatiche.

Il supporto chirurgico dell’idrocolonterapia

L’idrocolonterapia può essere utilizzata con ottimi vantaggi in fase pre e post chirurgica. E’ indicata, per esempio, nella preparazione agli interventi intestinali, garantendo un ambiente operatorio migliore. Viene ridotto il rischio di complicazioni post – operatorie causate dai batteri. L’idroterapia del colon riduce il malfunzionamento intestinale dopo una anestesia e in fase di anestesia totale o spinale riduce l’incidenza di defecazione durante l’operazione.

Migliore rapporto con il proprio benessere

Effettuando l’idrocolonterapia, specialmente quella domiciliare, si percepisce il corpo pulito e l’addome piatto e privo di compressioni. Tali sensazioni favoriscono una maggiore cura di sé e riducono la necessità di cibo o altri stravizi. Un benessere e un senso di leggerezza mai provato gratificano più di una alimentazione scorretta o abitudini di vita dannose. Lo stato di consapevolezza di sé e il desiderio di fare qualcosa di positivo per la propria salute ne sono notevolmente rafforzati.

Altri disturbi e indicazioni

Per sapere quali sono le indicazioni leggi anche questo articolo.

I veri vantaggi dell’idrocolonterapia

Check ok spunta verde



Ricordo ancora una volta che i benefici qui riportati si riferiscono soprattutto all’idrocolonterapia domiciliare effettuata secondo il programma di “Disintossicazione intestinale – metodo Oberhammer”.

 

 

 

Continua a leggere sull’idrocolonterapia

Per te che hai letto l’articolo

Spero che l’articolo che ho scritto ti abbia dato delle informazioni utili.

Mi farebbe molto piacere ricevere un tuo commento. Mi aiuta nel proseguire il mio lavoro di diffusione di nuovi modi per stare bene e vivere serenamente.

Ti ringrazio inoltre se vorrai condividere questo articolo sui social.

Un saluto
Dr. Simona Oberhammer

Disclaimer

Commenta con Facebook o con la tua Email