Verdura Cruda o Verdura Cotta: chiariamo cosa fa meglio!

https://www.youtube.com/watch?v=Gel7VXnOHhc

PER FARE IL TEST DEL BIOTIPO ➡️ CLICCA QUI

PER ACQUISTARE IL LIBRO IN OFFERTA ➡️ CLICCA QUI

In questo video si parla delle differenze tra le verdure cotte e quelle crude e come possono fare ammalare o guarire.

A volte capita ad alcune persone che, nonostante mangino una semplice insalata, si sentano gonfie. Questo accade perché non si tiene conto del cosiddetto potere digestivo, ossia della capacità del nostro apparato digerente di elaborare il cibo che riceve.

Questa capacità è più forte al mattino e a pranzo, di contro si indebolisce alla sera. Quindi non è consigliabile consumare le verdure crude a cena.

Inoltre bisogna tenere conto del fatto che troppe verdure crude indeboliscono un sistema digestivo affaticato. Invece cuocendole leggermente si apre la struttura cellulare, rendendo così più accessibili le sostanze nutritive, facilitandola digestione e l’assimilazione.

Oltretutto la cottura di alcuni cibi, per esempio le carote, aumenta la disponibilità di alcuni loro principi nutritivi.

Infine, non si può prescindere dalla personalizzazione, fondamentale nel mangiare le verdure in modo corretto. Individuando il proprio Biotipo Oberhammer si possono ottenere le giuste indicazioni.

Trascrizione del video per non udenti

Ciao, sono Simona Oberhammer, autrice del bestseller Mondadori Guarigione naturale con i 4 Biotipi Oberhammer e in questo video ti spiegherò come le verdure crude o le verdure cotte possono farti ammalare o possono farti guarire. E alla fine ti darò un consiglio fondamentale per ottenere dei risultati da subito, dico da subito.

È vero che le verdure crude fanno sempre bene?

Per introdurti alla differenza tra verdure crude o verdure cotte e a quell’effetto che hanno sul nostro apparato gastrointestinale e sui disturbi che sviluppiamo sull’apparato gastrointestinale, ti voglio raccontare quello che mi ha detto Marika. Marika è una donna che si è rivota a me e mi ricordo bene che toccandosi la pancia mi dice: “A pranzo ho fatto un pasto leggero, solo un’insalatina mista e la mia pancia si è gonfiata così, mi sembrava di essere incinta”. Devo dirti che è una frase che sento spesso e questa frase sottintende: ho mangiato cibo eppure sto male, perché? In realtà in questa abitudine per diverse persone c’è poco di sano, perché se si mangiano le verdure crude senza seguire determinate indicazioni e si ha un apparato digerente sensibile, come oggi moltissime persone hanno, si sviluppano facilmente dei disturbi. Tra i primi ci sono i gas intestinali, ma si sviluppano anche tante irritazioni dell’intestino tenue e di tutto l’apparato digerente. Ma la realtà è che si legge spessissimo il consiglio più mangi cibo crudo meglio è. Perché si sostiene giustamente che il cibo crudo è più ricco di vitamine, i sali minerali sono più disponibili, è più ricco di enzimi, è più ricco in generale di principi nutritivi. Ma la realtà è che questa affermazione è vera, ma solo in parte e adesso ti spiego perché.

Quando noi mangiamo, non dobbiamo considerare soltanto quello che andiamo ad ingerire, ma dobbiamo anche considerare come questo cibo lo digeriamo e lo assimiliamo affinché possa apportare a nostro organismo dei benefici. Ora, in questo processo entra un elemento fondamentale, che io definisco il potere digestivo.

L’importanza del potere digestivo

Il potere digestivo è la capacità dell’apparato digerente di elaborare ciò che riceve, il cibo che riceve. Se il potere digestivo è forte, noi siamo in grado di avere una buona digestione, quindi di avere una buona assimilazione e poi anche una buona eliminazione. Ma se al contrario il potere digestivo è debole, la digestione risulta compromessa e questo cosa crea? Crea un primo aspetto fondamentale: un ambiente infiammatorio. E quando il nostro apparato digerente è in stato infiammatorio, non ci può essere benessere. La capacità digestiva è la prima, dico la prima a ridursi. Infatti pensa che in condizioni ottimali i succhi digestivi prodotti dal nostro organismo hanno un’azione potente. Ma in caso di malattia, in caso di infiammazione dell’apparato digerente o in caso di disturbi quali il meteorismo, quali la dispepsia, cioè la difficoltà a digerire, quali disturbi anche dello stomaco, come gastrite, reflusso gastroesofageo o tutte le difficoltà digestive, ecco, in questi casi l’apparato digerente diventa debole e così diventa debole anche la sua capacità digestiva. Ora, una capacità digestiva debole provoca per esempio stanchezza dopo il pasto. Provoca anche dei residui di cibo mal digerito, che vanno a intasare l’organismo di scorie, perché il cibo, quando è mal digerito, diventa una scoria che appesantisce l’organismo. È un po’ come se tu immaginassi di avere una fiamma che arde bene, che brucia bene e se butti della legna su questa fiamma, se la fiamma è forte, la trasforma in cenere impalpabile e quindi brucia tutto quanto. Se invece la fiamma è debole e tu butti della legna, rimangono dei misti tra cenere, tra pezzi di legna e quindi rimangono dei detriti più grossi. È la stessa cosa quando il potere digestivo è debole: fa rimanere nell’organismo questi detriti, questi residui di cibo che vanno per esempio a dare alitosi, a causare stitichezza, a causare meteorismo, a causare infiammazione e quindi creano un eccesso di scorie nel corpo.

Trascrizione del video per non udenti

Ora, perché ti ho spiegato questo, mentre ti sto parlando della differenza tra le verdure crude e le verdure cotte? Te l’ho spiegato perché dire che le verdure crude sono il cibo migliore è solo una verità in parte. Infatti un apparato digerente indebolito tollera generalmente piuttosto male un eccesso di verdure crude, che sono più difficili da digerire, diversamente dalle verdure cotte che invece sono verdure che vengono elaborate dal nostro organismo con più facilità.

Ecco perché affermare che le verdure crude sono le migliori significa soltanto affermare quello che è quel cibo prima di essere mangiato, prima di essere ingerito, prima di essere elaborato. Ma la realtà è che quello che a noi fa bene è quello che noi appunto digeriamo, elaboriamo e che arriva alle nostre cellule, non quello che c’è scritto su una tabella, prima di mangiare il cibo stesso.

Troppe verdure crude indeboliscono un sistema digestivo affaticato. Infatti cuocere leggermente le verdure significa aprire la struttura cellulare e rendere più accessibili le sostanze nutritive, facilitandone quindi la digestione e l’assimilazione.

Non sempre il cibo crudo è più ricco di principi nutritivi

E poi c’è anche un’altra verità: non è vero che il cibo crudo è sempre più ricco di principi nutritivi. Per esempio, faccio un esempio: la cottura delle carote aumenta la disponibilità dei carotenoidi, che nel corpo si trasformano in vitamina A. In generale la cottura rende più accessibili tutti i carotenoidi, dal betacarotene, all’alfacarotene, al licopene, tanto importante per il benessere prostatico negli uomini, alla luteina.

Poi ti faccio un altro esempio: la cottura dei cavoli e dei cavolfiori elimina le sostanze che inibiscono la funzione tiroidea, che sono i glucosidi. E ancora, la cottura delle patate, dei pomodori e delle melanzane riduce drasticamente, dico drasticamente, la presenza dei residui di solanina, che è un glicoalcaloide tossico, presente nelle solanacee, come la patata o il pomodoro o la melanzana. E ancora la cottura del pomodoro migliora la biodisponibilità del licopene, che è un principio utile come antiossidante e come protettivo della prostata, come ti ho appena detto.

Ora, con quello che ti ho detto non ho voluto affermare che non bisogna mangiare il cibo crudo, perché il cibo crudo è molto ricco di principi nutritivi; ma che non bisogna in modo indiscriminato dire che il crudo apporta più sostanze nutritive rispetto al cotto al nostro organismo. Perché, come abbiamo visto, se il sistema digestivo, il potere digestivo è debole, farà dei danni più che dei benefici.

È meglio consumare le verdure crude a pranzo e non a cena

Quindi il mio consiglio che ti ho promesso nel consumare le verdure è un consiglio che proviene dal mio metodo Biotipi Oberhammer ed è quello di consumare le verdure crude, ma di consumarle a pranzo e invece di lasciare la cena per le verdure cotte, ed in particolare di consumare a cena la zuppa rigenerante e depurativa, di cui puoi trovare un video qui

Trascrizione del video per non udenti

In pratica con questa regola che ti do mangi le verdure crude quando il tuo organismo ha un potere digestivo più forte, ovvero nella parte centrale della giornata, e mangi le verdure cotte quando il tuo organismo ha un potere digestivo che è più indebolito e cioè alla sera.

Il potere digestivo è meno forte alla sera

Perché dico che il potere digestivo è più forte a pranzo e meno forte alla sera? Perché, come il nostro organismo ha più energia durante la giornata e si stanca e perde energia andando verso la sera, la stessa cosa accade con il potere digestivo. Al mattino e a pranzo avremo più forza digestiva; alla sera, quando l’intero organismo è più stanco, la forza digestiva si riduce ed è il momento per le verdure cotte e soprattutto, come appunto ti ho anticipato, per queste zuppe depurative, di cui puoi trovar un video che ti spiega come puoi utilizzarle per depurare e rigenerare il tuo organismo.

Quindi mangiare verdure in modo sano non si può basare su delle scelte approssimative: le verdure crude hanno più principi nutritivi e sono ,migliori di quelle cotte, ma si deve basare su delle scelte più complesse, più elaborate, dove l’organismo è considerato anche nel suo potere digestivo.

Io per esempio nel mio Biotipi Club, dove insegno con dei videocorsi, ho un corso dal tema “Mangiare le verdure per disintossicare, sgonfiare e rigenerare il corpo”, in cui insegno tutta una serie di particolari, che sono piccoli, sono anche strategie semplici da applicare, ma che fanno davvero la differenza, perché come hai visto mangiare, per esempio, le verdure crude a pranzo e le verdure cotte a cena oppure dosare il quantitativo di verdure fa già un enorme, enorme differenza. E quindi nei miei corsi mi piace dare delle indicazioni e delle regole, che si applicano in modo completamente facile nella propria vita quotidiana e subito portano dei risultati. E quando i partecipanti a Biotipi Club mi fanno le domande, quello che io noto è che applicando questi consigli immediatamente hanno dei risultati. E io sono fermamente convinta che non ci vogliono delle regole drastiche o dei programmi difficili da seguire, ma ci vogliono le regole giuste e soprattutto indicate per il Biotipo giusto. Infatti, per esempio, questo corso su come mangiare le verdure per disintossicarsi, sgonfiarsi e rigenerarsi è tutto poi personalizzato per Biotipo.

La personalizzazione nel mangiare le verdure

E adesso ti voglio introdurre ad un consiglio fondamentale, che riguarda la personalizzazione nel mangiare le verdure. Io non credo nei rimedi generalizzati, nei rimedi generici e nel mio metodo di benessere naturale, appunto il metodo Biotipi Oberhammer io credo che il risultato maggiore si ottenga attraverso la personalizzazione, individuando la propria tipologia.

Nel mio metodo le tipologie che ho individuato sono quattro e più precisamente il Biotipo Aria o Biotipo cortisolico, il Biotipo Acqua o Biotipo vasopressinico, il Biotipo Terra o Biotipo somatotropinico, il Biotipo Fuoco o Biotipo adrenalinico. Ora, questi Biotipi e molti di voi sanno già qual è il loro Biotipo, perché, se mi seguite, sapete già qual è il vostro Biotipo, ma se tu non lo sai, non ti preoccupare perché alla fine di questo video ti indico come individuarlo con un test completamente gratuito. Quindi questi Biotipi, ognuno di questi quattro Biotipi ha bisogno di consumare la verdura con delle indicazioni diverse. Perché io ti ho dato un’indicazione generica sul consumo della verdura cruda o della verdura cotta, ma se vogliamo ottenere un ulteriore risultato e soprattutto aggiungere i benefici molto presto, il consiglio delle verdure va personalizzato in base al proprio Biotipo. Ad esempio c’è un Biotipo, tipo il Biotipo Aria che deve mangiare meno quantitativi di verdure crude e c’è il Biotipo Terra che ne tollera di più; oppure un Biotipo deve condirle in un certo modo rispetto ad un altro.

Trascrizione del video per non udenti

Allora, se vuoi delle informazioni anche più personalizzate in base al tuo Biotipo, le puoi trovare nel mio libro Guarigione naturale con i 4 Biotipi e più precisamente ti indico la pagina, la pagina più precisamente è 219. Da pagina 219 in poi trovi le informazioni per ciascun Biotipo. Mangiando secondo il tuo Biotipo potrai avere immediatamente dei benefici visibili.

Ora, se fai parte di quelle persone che ancora non conoscono il loro Biotipo Oberhammer, ti spiego come fare il test. È sufficiente che tu clicchi sul link qui in descrizione e arriverai ad un test completamente gratuito, dove potrai in pochi minuti individuare il tuo Biotipo. Dopo aver fatto questo test riceverai ben tre video gratuiti, in cui hai le informazioni iniziali per cominciare il benessere secondo il tuo Biotipo. Inoltre, se sei interessato al libro, ti ricordo che lo puoi trovare in qualsiasi libreria, perché è un libro edito da Mondadori, oppure cliccando sul link qui sotto, potrai trovarlo con uno sconto online.

Bene, per questo video è tutto. Se questo video ti è piaciuto, ti ringrazio se mi metterai il “mi piace”. Se non lo hai ancora fatto, ti ricordo di iscriverti al mio canale Youtube per ricevere i miei aggiornamenti. Se stai guardando questo video da smartphone, clicca sulla campanella per ricevere una notifica ogni volta che esce un mio nuovo video. E adesso ti aspetto subito al test. Ciao.

Commenta con Facebook o con la tua Email